Icon: La musica e la Fotografia su Sky Arte da martedì 9 marzo in sei episodi

- Pubblicità -

Icon: La musica e la Fotografia il programma di Sky Arte da martedì 9 marzo sui fotografi della musica

Icon: La musica e la Fotografia racconta in sei episodi da martedì 9 marzo su Sky Arte il rapporto tra musica e fotografia e soprattutto quello che rende iconica un’immagine legata alla musica.

In onda al canale 120 e 400 di Sky e in streaming su Now Tv il programma cerca di capire cosa renda iconica un’immagine musicale attraverso le interviste ai più rinomati fotografi musicali, musicisti, galleristi, giornalisti e commentatori, in un viaggio che ripercorre la lunga storia – dalla camera oscura al digitale – di questa forma d’arte popolare che ha prodotto veri capolavori impressi nella memoria collettiva e che hanno indiscutibilmente contribuito a creare l’immagine di molti idoli musicali.

- Pubblicità -

I sei episodi raccolgono i contributi dei maestri della fotografia Gered Mankowitz, Jill Furmanovsky, Kevin Westenberg, Terry O’Neill, Neal Preston, Roger Sargent, Dean Chalkley, Pooneh Ghana, Mick Rock, Danny Clinch and Rankin; tra gli artisti, i racconti di Alice Cooper, Craig David, Nick Mason (Pink Floyd), Glen Matlock (Sex Pistols), Ziggy Marley, Lars Ulrich, (Metallica), Zara Larsson, Stefflon Don and Dizzee Rascal, per citarne alcuni

Le anticipazioni degli episodi

1 – 9 marzo – In Studio: Cosa definisce un’immagine iconica? Questo quesito fornisce il tema centrale del primo episodio, nel quale vengono presentati alcuni dei più grandi nomi della fotografia musicale

2 – 16 marzo – On the Road: Fin dai tempi embrionali dell’industria musicale moderna, la fotografia di musica dal vivo ha fornito alcune delle sue immagini che definiscono un’epoca. I ricordi di prima mano e le storie di quei primi pionieri e di coloro che ancora si dedicano a catturare la magia della musica live, dipingono un’immagine vivida della vita sul tour bus.

3 – 23 marzo – Sui Dischi: L’evoluzione della fotografia, dalle copertine dei dischi jazz e rock’n’roll fino alle immagini altamente stilizzate dei generi musicali moderni è discussa da art director, musicisti e, naturalmente, da quei fotografi musicali autori di alcuni delle copertine degli album più note al mondo.

4 – 30 Marzo – In Copertina: Le riviste specializzate hanno svolto un ruolo fondamentale nell’elevare la fotografia musicale, fornendo una ribalta visiva ad alcune delle più grandi band del mondo. Giornalisti e musicisti si uniscono ai fotografi musicali che hanno scattato alcune delle copertine più iconiche di sempre, per svelare le storie spesso inedite dietro queste incredibili immagini, immortalate dalla carta stampata.

5 – 6 aprile – Sui Muri: La transizione della fotografia musicale da passatempo di nicchia a forma d’arte da collezione, viene esaminata da galleristi, editori letterari, esperti d’arte e fotografi il cui lavoro ha ora un prestigio globale. Ripercorriamo il viaggio dai primi giorni di incarichi a bassa retribuzione, fino alle prime mostre in gallerie di fotografia musicale, ai costosi libri da tavolino e alle singole stampe vendute a peso d’oro. Questo episodio offre uno sguardo approfondito sul rapporto tra arte e commercio.

6 – 13 aprile – Sul Web: Dove si colloca la fotografia musicale nel panorama della cultura popolare contemporanea? Il passaggio dall’analogico al digitale viene discusso insieme all’ascesa e all’influenza dei social media. La serie si conclude chiedendosi se la fotografia musicale abbia ancora un ruolo da svolgere, se ha ancora la stessa importanza e chi siano i nuovi alfieri della professione.

- Pubblicità -