Il Collegio 7 su Rai 2 viaggio nel 1958, gli alunni e i professori della nuova edizione

Il Collegio 7 tutte le novità

La nuova edizione de Il Collegio 7 è ambientata nel 1958 ma la formula del programma non cambia e nuovi alunni si ritroveranno a vivere e studiare come se fossero in quell’anno. Il Collegio 7 riparte su Rai 2 e RaiPlay (con le solite tante clip del programma) martedì 18 e mercoledì 19 ottobre, un doppio appuntamento iniziale per poi proseguire per altre 6 settimane il martedì.

La novità più significativa è il cambio della voce narrante, arriva Nino Frassica e chissà se porterà anche in questo nuovo ruolo tutto il suo gusto ironico e surreale. La seconda novità importante de Il Collegio 7 è la divisione in due classi proprio come all’epoca, da un lato la scuola media con il latino e dall’altra l’avviamento professionale. Nel 1958, infatti, la scuola media era ancora divisa in due percorsi fra chi avrebbe continuato gli studi umanistici e chi si sarebbe invece indirizzato subito al lavoro con l’“avviamento professionale”.

I nuovi alunni de Il Collegio 2022

Sono già stati scelti i 20 protagonisti de Il Collegio 2022 che faranno un tuffo nel 1958, hanno tutti naturalmente un profilo Instagram attivo ripulito o adattato ad hoc in vista del programma, e su RaiPlay si possono trovare le loro clip di presentazione. In ordine alfabetico i 20 ragazzi e ragazze sono:

Alessia Abruscia, 14 anni calabrese, vuole fare l’estetista, non studia, è stata bocciata;
Elisa Angius, sarda di 15 anni, diffidente a molti può risultare antipatica;
Alessandro Bosatelli, 14 anni di Brembate in provincia di Bergamo, ha tutti 10, non segue le moda, le crea;
Sofia Brixel, 16 anni di Chiavari (Genova), vorrebbe fare la modella o in alternativa la psicologa, ha perso la sorella che aveva 18 anni.

Davide Cagnes, 17 anni di Montebelluna (Treviso), gran seduttore e re delle discoteche, seduce con la musica neomelodica, vuole fare il parrucchiere come la madre.
Mattia Camorani, 15 anni da Faenza, ama lo sport, ballare, il mare e divertirsi, vuole fare il divo del cinema
Davide di Franco, 16 anni di Bisceglie, è bravo ma fa copiare, cura sempre il suo ciuffo (il taglio dei capelli sarà un dramma per lui).
Marta Maria Erriquez, 16 anni di Venaria Reale (Torino) vuole fare la bartender
Apollinaire Manfredi, ha 15 anni arriva dal Congo, è stato adottato da una famiglia pugliese quando aveva 3 anni.
Tommaso Miglietta, 14 anni di Lizzanello (Lecce), rocchettaro che non vuole tagliare la sua chioma, figlio di artisti, è stato nominato alfiere della Repubblica per la sua attività di batterista.

I ragazzi e le ragazze de Il Collegio

Zelda Nobili, 15 anni da Milano ma vive a Trieste, appassionata di fumetti e film, ha un forte black humor;
Alessandro Orlando, 17 anni di Torre Annunziata, capelli rossi e chiacchiera decisa, è il casinista, vuole una ragazza fisicata.
Mattia Patanè, ha 16 anni vie da Riposto Catania, dice di fare il food blogger, campione di scacchi, la passione per il cibo nasce dal fatto che era ciccicciottello.
Gabriel Rennis ha 16 anni e viene da Roma in particolare da ostia, fa disperare la madre vicepreside della scuola che frequenta.
Samuel Rosica, 14 anni di Bitonto, sospeso dopo 56 note, fa il dj nel tempo libero
Priscilla Savoldelli, 15 anni di Gandino (Bergamo) si veste “urban” ama i campi da basket, è batterista e cantante, appassionata di francobolli e monete.
Giada Scognamillo, 17 anni da Geonva, aspetto da brava ragazza ma dentro è una bad girl, discute sempre con i genitori.

Damiano Severoni, 16 anni di Tivoli (Roma), il padre l’ha lasciato quando aveva 4 anni, cresciuto con la madre, la nonna e il fratello.
Luna Tota, 15 anni di Roma, vuole diventare pilota delle frecce tricolore.
Giulia Wnekowicz, 14 anni di Figline Valdarno, sogna di studiare oncologia pediatrica, parla 5 lingue, ha bisnonni asiatici, nonni russi e vari parenti per il mondo.

I professori e gli assistenti

I professori e gli assistenti della nuova edizione de Il Collegio sono: Lucia Gravante; Mauro Simonetti; Giovanni Belli; Marie France Baron; Paolo Bosisio; Andrea Maggi; Andrea Zanetti; Annalisa Bufacchi; Andrea Zilli; Matteo Caremoli.

Ad ospitare i giovani studenti è, per il terzo anno consecutivo, il Collegio Regina Margherita di Anagni, dove vigeranno le regole di sempre: preside, professori e sorveglianti rappresentano l’autorità. Vanno dunque ascoltati e rispettati. Massima è, infatti, la severità per il rispetto delle norme, con giornate scandite da studio e attività ricreative.