Il Commissario Montalbano – Il Cane di Terracotta in versione restaurata stasera su Rai 1 mercoledì 5 ottobre 2022

Mercoledì 5 ottobre 2022 su Rai 1 ultimo appuntamento con gli episodi restaurati de Il Commissario Montalbano. Questa sera è in onda Il Cane di Terracotta quarto film tv realizzato nel 2000 e che ottenne nel suo primo passaggio su Rai 2 6.397 milioni di spettatori e il 23.97% di share. La trama è tratta dal romanzo omonimo Il cane di Terracotta.

L’episodio torna in onda in versione restaurata, un’operazione che ha coinvolto le prime 4 puntate rimasterizzate e ripulite in alta definizione. Montalbano è solo in live streaming in contemporanea alla messa in onda, le puntate non sono disponibile on demand nei giorni successivi su Rai Play (probabilmente per preservare le innumerevoli repliche annuali). Il cane di Terracotta è diretto da Alberto Sironi e scritto da Andrea Camilleri e Francesco Bruni.

Il Cane di Terracotta la trama dell’episodio del Commissario Montalbano stasera su Rai 1

Il nostro Commissario Montalbano in questa quarta puntata della saga riceve la confessione del boss mafioso Tanu ‘u Greco intenzionato a ritirarsi dall’organizzazione criminale perchè a suo avviso non segue più il codice d’onore. Naturalmente la mafia lo uccide tremendo che possa rivelare troppi dettagli ma prima di morire il vecchio criminale rivela al commissario che in una grotta è contenuto un arsenale di armi. Qui vengono ritrovati anche due scheletri e un cane di terracotta con un piattino di monete. Montalbano inizia così a indagare su un caso vecchio di 50 anni.

Il cast

  • Luca Zingaretti è Salvo Montalbano
  • Cesare Bocci è Mimì Augello
  • Peppino Mazzotta è Fazio
  • Angelo Russo è Catarella
  • Marcello Perracchio è Pasquano
  • Leopoldo Trieste è Calogero Rizzitano
  • Biagio Pelligra è il commissario Valente
  • Fulvio D’Angelo è Gegè Gullotta

Come finisce l’episodio?

Attenzione Spoiler – Insieme all’anziano preside Burgio, suo vecchio amico, Montalbano scopre che i morti erano Lisetta e Mario, due giovani uccisi durante la guerra da un sicario mandato dal padre di Lisetta, possessivo e violento fino a sfiorare l’incesto. Mentre a portarli nella grotta era stato un amico comune proprietario della grotta. E che dopo anni torna a Vigata per raccontare tutto al commissario.