Il Commissario Riccardi su Rai 1 il secondo episodio lunedì 1 febbraio

Il Commissario Ricciardi

Il Commissario Ricciardi con Lino Guanciale nuovo episodio stasera lunedì 1 febbraio, la trama

Dopo l’ottimo risultato della prima puntata Il Commissario Ricciardi prosegue con un nuovo episodio lunedì 1 febbraio su Rai 1 anche in streaming su RaiPlay dove sarà anche on demand. La fiction è composta in tutto da 6 episodi da 100 minuti tratti dai romanzi di Maurizio de Giovanni (editi da Einaudi) con Lino Guanciale protagonista.

Prodotta da Rai Fiction e Clemart srl, Massimo Martino e Gabriella Buontempo, con la regia di Alessandro D’Alatri e sceneggiature firmate dallo stesso scrittore napoletano Maurizio de Giovanni insieme a Salvatore Basile, Viola Rispoli e Doriana Leondeff, la serie unisce il fascino del noir con il melò e aspetti del mystery, in una Napoli anni Trenta dove lavora Luigi Alfredo Ricciardi, giovane trentenne e integerrimo commissario della Regia Questura nel capoluogo campano.

Anticipazione del secondo episodio lunedì 1 febbraio

1×02 La condanna del sangue: Che succede a giocare con le illusioni, a cancellare i sogni? Carmela Calise, cartomante-usuraia, inventa il futuro e lo sbriciola tra le dita. Mentre la città di Napoli si apre alla primavera, nel solito trionfo di profumi e canzoni, il più tenero degli amori diventa la peggiore delle condanne e spegne nel sangue anche il ricordo di un’antica passione. E proprio l’indagine sulla morte della cartomante porta al primo incontro tra Ricciardi ed Enrica.

Il Cast

  • Lino Guanciale: Ricciardi
  • Antonio Milo: Maione
  • Enrico Ianniello: Livia
  • Maria Vera Ratti: Enrica
  • Mario Pirrello: Garzo
  • Fabrizia Sacchi: Lucia Maione
  • Nunzia Schiano: Rosa
  • Peppe Servillo: don Pierino
  • Adriano Falivene: Bambinelli
  • Marco Palvetti: Falco

La trama

Il Commissario Ricciardi è un uomo introverso e solitario ma con un  intuito e una determinazione particolari per le indagini, una vera ossessione alimentata da quello che lui chiama “il Fatto”, una particolare dote ereditata dalla madre che tiene segreta a tutti. E’ in grado di vedere gli spettri delle vittime di morte violenta che gli svelano, ripetendo ossessivamente, l’ultima frase detta o pensata prima di essere uccisi. Un “dono” pesante che se da una parte gli consente di portare a termine il suo lavoro di poliziotto come nessun altro, dall’altra, nella vita privata, si dimostra una vera e propria dannazione.

Ha deciso di rinunciare all’amore, anche se l’amore arriva ugualmente, inaspettato e struggente: abita di fronte a lui e porta il nome di Enrica, una giovane maestra timida e riservata, ma nello stesso tempo determinata a conoscere e ad amare Ricciardi. Un’altra donna, Livia, si insinuerà nella vita del commissario, una donna passionale e sensuale. I suoi colleghi si tengono distanti da Ricciardi, solo il brigadiere Maione e il medico legale Modo, antifascista che rischierà anche la vita per le sue idee.