Il Grande Gatsby, A+E Studios sta sviluppando una miniserie scritta dal creatore di Vikings

il grande gatsby
Michael Hirst

Il Grande Gatsby, A+E Studios sta sviluppando una miniserie scritta dal creatore di Vikings, Michael Hirst, che sta per essere proposta a canali e servizi streaming

Dopo il successo al cinema con il film del 2013 con Leonardo DiCaprio, Il Grande Gatsby, noto romanzo di F. Scott Fitzgerald sarà adattato anche per la televisione in una serie tv ad alto budget. L’indiscrezione arriva da The Hollywood Reporter, secondo il quale A+E Studios e ITV Studios America starebbero per proporre il progetto ai canali via cavo premium e ai servizi streaming.

Il progetto, ancora nelle prime fasi di sviluppo, sarebbe una miniserie chiusa e Michael Hirst (creatore di Vikings) si occuperebbe della sceneggiatura e della produzione con Michael London della Groundswell Production. La Fitzgerald Estate sarebbe coinvolta nel progetto tramite Blake Hazard, pronipote di Scott e Zelda Fitzgerald, che sarà consulente.

Secondo le indiscrezioni di stampa la casa di produzione A+E Studios possiede i diritti del romanzo ormai da decenni, e già nel 2000 aveva realizzato un film per la tv tratto dal romanzo con Toby Stephens e Mira Sorvino. Il nuovo progetto invece sarebbe ormai in sviluppo da più di tre anni, e di recente era stato sviluppato, in gran segreto, per Apple TV+ prima che il servizio streaming cambiasse idea.

La potenziale miniserie, scritta da Michael Hirst, esplorerà la comunità afroamericana di New York negli anni venti, così come anche la sottocultura musicale di quel periodo. Il progetto è descritto come una rivisitazione che scaverà più a fondo nelle vite nascoste dei suoi personaggi attraverso una chiave più moderna del sogno americano, senza dimenticare la maestosità della visione di Fitzgerald, che è senza tempo. William B. Ransford, professore di inglese della Columbia University, insieme a Farah Jasmine Griffin saranno anche consulenti della serie.

Ho sempre sognate una versione più inclusiva di Gatsby che rifletta meglio l’america in cui viviamo, una versione che permetta alle persone di rivedersi nella visione di Scott” ha dichiarato Hazard a THR. “Michael ha dimostrato un profondo rispetto per il lavoro di Scott, ma è stato anche coraggioso nel riportare in vita una storia così iconica, in una chiave più accessibile e fresca. Sono molto felice di far parte del progetto.

Il romanzo di Scott Fitzgerald è stato adattato numerose volte dal cinema, c’è una versione del 1926 con Warner Baxter; una del 1949 con Alan Ladd, una nel 1974 con Robert Redford e l’ultima nel 2013 con Leonardo DiCaprio. Per la serie siamo ancora nelle prime fasi di sviluppo, ma è chiaro che Il Grande Gatsby ariverà presto anche in tv.