Il Re Leone 2019: intervista a Cheryl Porter e Ivana Spagna [VIDEO]

Il Re Leone 2019: Cheryl Porter e Ivana Spagna raccontano ai nostri microfoni l’emozione di cantare [e aver cantato] l’iconica Il Cerchio della Vita

A distanza di 25 anni, il 21 agosto 2019, torna nelle sale italiane il capolavoro Disney Il Re Leone. In questo live-action saranno diverse le novità: da una veste completamente nuova, alle voci, tra gli altri nella versione italiana, di Marco Mengoni, il quale presterà la voce a Simba, ed Elisa, Nala, amica di Simba fin da cucciola.

Un’altra grande novità riguarda Il Cerchio della Vita, iconica canzone interpretata in origine da Ivana Spagna e re-interpretata, nella versione 2019 del film, dalla cantante Cheryl Porter.

“È magia, è gioventù e voglia di divertimento e la possibilità di sentirsi di nuovo bambini.” Così Cheryl ci racconta, sfilando sul red carpet della première italiana, di cos’è per lei la pellicola – aggiungendo: “Quando mi hanno proposto di cantare Il cerchio della Vita sono svenuta, non ci credevo e non ci credo ancora […] è una grandissima responsabilità e non c’è un onore più grande soprattutto perché eseguo un brano di una grandissima interprete come Ivana Spagna”.

Di seguito l’intervista integrale:

Grande curiosità anche intorno a Ivana Spagna, presente anch’essa alla première del film: “Quando mi hanno detto che avrebbero rifatto una live action ho pensato: sicuramente esce un altro spettacolo. Quando si parla di un remake tutto viene cambiato, per cui mi ha colpito un pochino perché allora addio anche alla mia voce su Il Re Leone su questa versione. Però hanno scelto una bella voce e sono contenta anche per Cheryl” – così commenta ai nostri microfoni la scelta della nuova voce, aggiungendo cos’è stato per lei cantare Il Re Leone: “Mi porto l’emozione di ogni sera che lo canto, perché è un’emozione incredibile. Il Re Leone mi ha arricchito di tanti momenti belli e mi ha cambiato una parte della vita.”

Di seguito l’intervista integrale:

Diretto da Jon Favreau, Il Re Leone si avvale di un’evoluzione delle tecnologie di storytelling che unisce le tecniche del cinema live action a immagini fotorealistiche generate al computer.