Io tu noi, Lucio su Rai 2 il docufilm omaggio a Lucio Battisti giovedì 10 settembre

Lucio Battisti

Io tu noi, Lucio giovedì 10 settembre un docufilm su Lucio Battisti su Rai 2 alle 21:20 a 22 anni dalla morte

Il 9 settembre di 22 anni fa moriva Lucio Battisti.

Giovedì 10 settembre Rai 2 ricorda l’iconico cantante le cui canzoni ancora oggi fanno parte della colonna sonora della vita di molti, con il docufilm Io Tu Noi, Lucio in onda in prima serata alle 21:20 realizzato da Giorgio Verdelli.

Sonia Bergamasco farà da narratrice del docufilm accompagnando lo spettatore in un percorso musicale dedicato al più innovativo tra i cantautori e musicisti italiani con voci e testimonianze inattese. “Io tu noi, Lucio” sarà un viaggio nell’universo di Lucio Battisti, dagli esordi come chitarrista nei dancing ai trionfi con Mogol, sino agli ultimi dischi con i testi della moglie, in arte Velezia, e del poeta Pasquale Panella.

Molte le testimonianze, le voci di chi ha voluto raccontare l’artista, l’uomo Lucio Battisti. Musicisti, amici, collaboratori racconteranno la sua vita, l’artista inimitabile e l’uomo di rottura che ha abbattuto tutti gli schemi della musica italiana, rivelando tutti i segreti di una personalità complessa, che si celava dietro un’ apparente semplicità musicale, ma che nascondeva, invece,  un produttore meticoloso e che non lasciava nulla al caso.

All’interno di Io tu noi, Lucio troveremo le voci di Carlo Verdone, Paola Turci, Ron, Eugenio Finardi, Niccolò Fabi, Gianna Nannini, Riccardo Scamarcio, Vasco Rossi, Ermal Meta, Mogol, Geoff Westley, Edoardo Bennato, Mario Lavezzi, Mario Biondi, Renzo Arbore a raccontare suggestioni musicali e poetiche del grande cantautore. E ancora, Tony Cicco, Franco Mussida, Claudio Pascoli, Franco Daldello, Roby Matano, Pietruccio Montalbetti, Alberto Radius, Vince Tempera, Alberto Salerno, Mara Maionchi,  Claudio Bonivento, Le Vibrazioni, Colapesce, Antonio Di Martino.

Ad accompagnare le varie testimonianze le immagini d’archivio legate alle sue canzoni, capolavori immortali entrati a pieno titolo anche nel linguaggio comune degli italiani: Ancora tu, Il tempo di morire, Un’avventura, Acqua azzurra, acqua chiara, Il mio canto libero, Emozioni, I giardini di marzo, Anna, La collina dei ciliegi, Io vorrei…non vorrei…ma se vuoi, Sì, viaggiare, Con il nastro rosa, La canzone del sole, Non è Francesca, e tantissimi altri successi.