L’Eredità, Flavio Insinna torna con il consolidato quiz giunto all’edizione 19

l'eredità

L’Eredità riparte tra le conferme: stessi giochi e stesso conduttore Flavio Insinna

L’Eredità riparte da lunedì 28 settembre alle 18:45 in onda tutti i giorni sempre con puntate inedite con alla guida Flavio Insinna.

Arrivato alla diciannovesima edizione con oltre 4400 puntate che hanno visto alla guida Amadeus, Carlo Conti e Fabrizio Frizzi prima di Insinna, L’Eredità non ha mai deluso il proprio pubblico, sempre affezionato al game di Rai 1. Nel pieno rispetto delle normative anti-contagio da Covid-19, queste prime puntate de “L’Eredità” non avranno il pubblico in sala, così come stabilito dalla task force della Rai.

L’Eredità – Le novità nella gara

Il quiz più famoso della tv di oggi non cambia la sua formula consolidata, l’unica novità di rilievo riguarda la parte finale del programma. Infatti è il vincitore del gioco chiamato Il Triello che diventerà campione di puntata e andrà direttamente alla Ghigliottina il gioco finale in onda poco prima del Tg e che cattura sempre l’attenzione del pubblico e che permette al campione di conquistare il montepremi. Confermati gli altri giochi “classici” che hanno conquistato il gradimento del pubblico, come gli “Abbinamenti”, “Lei o l’altra”, “I Fantastici 4”, e le eliminazioni della “Scalata Doppia”. Sempre 7 i concorrenti in gara.

Le professoresse

Secondo quanto ha scritto Tvblog, ci saranno solo due professoresse in questa nuova edizione di L’Eredità, e sono:

Sara Arfaoui, 25 anni di Montebelluna in provincia di Treviso. Ha vissuto a Nizza fino ai 18 anni per poi trasferirsi a Milano. Diplomata al Liceo Classico, parla francese e arabo per via delle sue origini. Lavora come modella pur continuando gli studi di Psicologia in Francia.

Ginevra Francesca Pisani ha 22 anni, anche lei napoletana. Diplomata al liceo scientifico, ha studiato danza classica e moderna per otto anni. Lavora come modella e influencer e, dopo una partecipazione a un film di Paolo Sorrentino, ha iniziato a studiare recitazione.