La Caserma la seconda puntata mercoledì 3 febbraio su Rai 2, tra nuovi ingressi e comouflage

La Caserma

La Caserma su Rai 2 la seconda puntata mercoledì 3 febbraio, le anticipazioni e i video

Dopo il buon risultato della prima puntata, torna mercoledì 3 febbraio La Caserma su Rai 2 con una nuova sorprendente puntata che catturerà l’attenzione del pubblico. In caserma arrivano 8 nuovi ragazzi (qui i nomi) che per prima cosa dovranno mostrare agli istruttori le loro doti fisiche, attraverso una serie di prove ginniche.

La puntata e le clip del programma sono in streaming su RaiPlay. Il docu-reality è realizzato in collaborazione con Blu Yazmine. La voce di Simone Montedoro, nel ruolo di narratore, racconterà e accompagnerà le avventure dei giovani durante tutte le 6 puntate. Il programma (che non ha alcuna collocazione temporale) è un mix tra romanzo esperienziale e adventure, con l’idea di raccontare i ventenni del 2020 che gli autori del programma descrivono come “una generazione profondamente matura, capace di leggere la tradizione, proiettarsi nel futuro e ben consapevole di se stessa”.

I Video del 3 febbraio

Direttamente da Facebook ecco alcuni video della puntata del 3 febbraio, per rivederla e per vedere tutte le clip basta andare su RaiPlay.


Le anticipazioni del 3 febbraio

Nella seconda puntata de La Caserma l’arrivo dei nuovi allievi porterà scompiglio e saranno i veterani a istruire a dovere gli otto nuovi arrivati sulle regole di comportamento. Per i 21 ragazzi tante novità: verranno introdotti il servizio di piantone notturno e l’attività di svago allo spaccio, dove sarà finalmente concessa anche qualche birra.

Apprenderanno, inoltre, l’arte del camouflage, prima di venire suddivisi in tre squadre che dovranno sostenere come prima prova di gruppo la corsa zavorrata. Sarà un’esercitazione dura che metterà alla prova alcuni di loro, ma l’importante è dare il massimo e collaborare, poiché verrà decretata una squadra vincitrice. Con l’imposizione del lavoro a squadre, le divergenze tra i ragazzi si attenuano e cominciano anche a sbocciare nuovi amori.

La formula de La Caserma

La Caserma è basato sul format internazionale “Lads Army”. Sono state numerose le domande di partecipazione: tantissimi i ragazzi e le ragazze con il sogno di far parte del cast. Per la realizzazione del programma hanno lavorato oltre 100 persone tra pre-produzione, produzione e post produzione. Sono state utilizzate 40 telecamere tra quelle con operatore, telecamere fisse e remotate (con relativa regia); inoltre, go pro e microcamere per attività esterne; 30 radiomicrofoni a collarino e due droni per le riprese aeree.

La location è immersa nel verde, circondata da boschi, lambita da un fiume, vicino a un lago e sovrastata da una spettacolare cima montuosa. Il centro è composto di 4 edifici e di un piazzale esterno per le esercitazioni. Attraverso un training ispirato alla disciplina militare, i ragazzi si troveranno ad affrontare duri addestramenti, percorsi ginnici, corse zavorrate, camouflage, escursioni in esterna, e poi suggestive arrampicate e spettacolari traversate di un ponte tibetano. La formula è quella de Il collegio, quindi non ci saranno nomination ed eliminazioni ma i ragazzi vivranno un’esperienza para-reale da cui potrebbero essere espulsi per comportamenti non conformi.

Questi giovani avranno dunque trenta giorni per superare i propri limiti, per crescere e diventare un po’ più adulti. Scopo del programma sarà la formazione di un gruppo solidale e unito: ciascuno dei protagonisti dovrà sviluppare il “senso del fare” – sfruttando le capacità e superando le divergenze – per un unico obiettivo, essere una squadra. Non c’è un vincitore.

Lo scenario scelto per l’ambientazione del docu-reality, particolarmente affascinante durante la stagione invernale, è quello di Levico, in provincia di Trento, con una struttura adibita a caserma, trasformata per l’occasione in un set unico per un percorso di addestramento duro e a contatto con la natura. La voce narrante, invece, è quella di Simone Montedoro.