Home CINEMA Love & Gelato, il nuovo film romantico di Netflix fa tornare giovani...

Love & Gelato, il nuovo film romantico di Netflix fa tornare giovani (e a Roma)! – La Recensione

Love & Gelato netflix
Cr. Fabio Zayed/Netflix © 2022

Love & Gelato recensione trama e cast del film su Netflix dal 22 giugno 2022

Love & Gelato è il nuovo film originale Netflix, una commediola ambientata a Roma, fresca e leggera come…un bel gelato nel caldo afoso. Diretto e scritto da Brandon Camp, il film è disponibile dal 22 giugno in streaming su Netflix, prodotto dalla piattaforma di streaming in collaborazione con Reel One Entertainment e Champlain Media, ed è tratto dall’omonimo best seller per adolescenti di Jenna Evans Welch, uscito nel 2016.

Il romanzo da cui è tratto il film fa parte di una trilogia. Dopo Love & Gelato, infatti, ci sono Love & Luck (2018) e Love & Olives (2020). Non sappiamo se Netflix vorrà adattare anche gli altri, ma dopo aver visto questo primo capitolo, sinceramente speriamo di sì. Questo film ha tutto quello che gli serve per entrare nella Top Ten di Netflix.

La trama

Prima di entrare nei meandri della recensione di Love & Gelato, vediamo la trama del film per capire di che parla. Lina ha appena partecipato al funerale della madre, morta prematuramente di cancro.  Proprio lei, prima di morire, le ha fatto promettere che sarebbe andata a Roma come aveva fatto lei dopo aver finito le scuole superiori. Lina, devastata dalla perdita e dagli anni del liceo tutti occupati ad accudire l’amata mamma malata, non vuole andare, ma viene convinta dall’amica Addie.

Arrivata a Roma troverà ad accoglierla Francesca, amica di vecchia data della mamma, e Howard, professore irlandese. Non solo. Si imbarcherà in due flirt quasi contemporanei: uno con il ricco e affascinante Alessandro, che ha tutto quello che un diciassettenne potrebbe desiderare. Purtroppo, però, è completamente succube del padre e della famiglia, che ha già deciso quale dovrebbe essere il percorso della sua vita. Dall’altra parte Leonardo, cuoco talentuoso e umile ma anche molto timoroso.

- Pubblicità -

Love & Gelato la recensione

Questa commediola romantica per ragazzi prende a piene mani da altri classici del genere, che i millennial riconosceranno subito. Stiamo parlando naturalmente di Lizzie McGuire – Da liceale a pop star (2003) e di Due gemelle a Roma (2002). La storia, dopotutto, è già sentita. Adolescente statunitense un po’ timorosa e preferibilmente sfortunata viene catapultata nella caotica capitale: tra un ragazzino riccetto e un maritozzo scoprirà qualcosa della vita. Nel processo, si caccerà in qualche bislacca avventura, farà almeno una corsa in motorino, provocherà qualche guaio.

Love & Gelato è tutto questo (con un cucchiaino di Cenerentola) ma è anche un pizzico di più. É scanzonato, non si prende sul serio, fa tutte le scelte giuste. Lina è un’imbranata senza grandi direzioni, ma è anche testarda e tenace, decisa e coraggiosa, anche prima di Roma. I personaggi in generale pur essendo (com’è facile immaginare) un po’ superficiali, sono divertenti e buoni. I cattivi sono macchiette esagerate da lasciare ai margini.

Anche l’equilibrio tra italiani-macchiette ed esperienza reale è rispettato. Love & Gelato non è fastidiosamente italiano e folkloristico da un punto di vista statunitense, ma si tiene abilmente in equilibrio su un filo sottilissimo. Due sono gli esempi più lampanti di questa acrobazia perfetta: il personaggio di Francesca, una Valentina Lodovini fresca, divertita e divertente, a metà tra l’italiana caciarona e la fata madrina, vanitosa e leggera ma anche prontissima a prendere in mano la situazione quando ce n’è bisogno, e la colonna sonora, un mix giovane e azzeccato di pezzi italiani e non. Riporta alla giovinezza anche i più adulti.

Il trailer in italiano

La locandina

Netflix

Il cast

  • Susanna Skaggs è Lina Emerson
  • Owen McDonnell è Howard
  • Anjelika Washington è Addie
  • Alex Boniello è Fleetwood Zach
  • Valentina Lodovini è Francesca
  • Tobia De Angelis è Lorenzo Ferrazza
  • Saul Nanni è Alessandro Albani