Maledetti Amici Miei dal sogno erotico sulla Bellucci, al testo sull’amicizia letto da Valeria Solarino

maledetti amici miei

Maledetti Amici Miei su Rai 2 i momenti migliori della seconda puntata

Il teatro in tv degli amici Sergio Rubini, Alessandro Haber, Giovanni Veronesi e Rocco Papaleo con l’aiuto di Margherita Buy e Max Tortora

Uno show divertente, con una comicità adulta e forse con uno sguardo un po’ rivolto al passato ma dall’animo fortemente teatrale. Maledetti Amici Miei è l’appuntamento del giovedì sera di Rai 2, nella seconda puntata è un po’ salito negli ascolti arrivando vicino al milione di spettatori ma in una serata complicata tra X Factor, Iene, Fiction di Rai 1, Calcio, show di Canale 5 non è di certo facile trovare lo spazio giusto per uno show teatrale con 4 amici del cinema come Sergio Rubini, Rocco Papaleo, Alessandro Haber e Giovanni Veronesi, accompagnati da Max Tortora e Margherita Buy.

Per tutti quelli che vogliono recuperarlo la puntata è ovviamente disponibile su RaiPlay ma i pezzi migliori sono anche sul canale YouTube della Rai e ve ne vogliamo riportare alcuni per dare una seconda vita a questo show. Come lo sketch di Max Tortora dedicato alle “canzoni nate per caso” come quelle dei Bee Gees che vivevano in un attico al Quarto Miglio a Roma

Oltre agli Amici Maledetti ogni puntata ci sono alcuni ospiti. Il momento musicale della settimana è stato affidato a Nina Zilli che ha cantato con Rocco Papaleo e poi ha ricordato alcuni aneddoti della sua carriera con Giovanni Veronesi

Monica Bellucci è poi passata a trovare un po’ di amici da set, gente di cinema conosciuta nel corso della sua carriera. Monica e Giovanni Veronesi hanno ricordato una serata passata su una barca da oltre 100 metri in cui erano andati insieme. Monica Bellucci ha raccontato come Giovanni Veronesi le ha fatto fare le scene più spinte, con Veronesi che ha ricordato come avesse avuto un sogno erotico su di lei….e da lì è nata la scena di Manuele D’Amore

Valeria Solarino ha invece letto un brano sull’amicizia scritto per il programma da Edoardo Nesi

I momenti di Maledetti Amici Miei