Mezz’ora in Più, Rebus e Kilimangiaro su Rai 3: gli argomenti di domenica 23 gennaio

Rebus
- Pubblicità -

Mezz’ora in Più, Rebus e Kilimangiaro le anticipazioni dei programmi di domenica pomeriggio 23 gennaio su Rai 3

L’attualità politica con Mezz’ora in Più e Lucia Annunziata, il racconto del presente con Rebus e i documentari di Kilimangiaro, ritorna dopo la pausa natalizia l’offerta variegata della domenica pomeriggio di Rai 3, valida alternativa ai contenitori pomeridiani delle ammiraglie Rai e Mediaset.

Il pomeriggio di oggi domenica 23 gennaio su Rai 3 vedrà Rebus occuparsi di rappresentanza; a Kilimangiaro storie dal mare. Tutti e tre i programmi anche in streaming su RaiPlay (live nello spazio delle dirette e on demand nelle giornate successive).

Mezz’ora in Più domenica 23 gennaio

In aggiornamento

Rebus gli ospiti del 16 gennaio

Alle 16.30 di domenica 23 gennaio prendono la linea Corrado Augias e Giorgio Zanchini con Rebus. Si parla dello stato di salute della nostra democrazia: quanto il popolo si riconosce ancora in un sistema politico dove la partecipazione sembrerebbe rimasta una prerogativa dei ceti medio alti? La pandemia ha dato una spinta decisiva ad un processo di indebolimento delle assemblee parlamentari rafforzando sempre di più il potere esecutivo?

Luciano Canfora nel suo ultimo libro “La democrazia dei signori” pone una serie di interrogativi di cui lo storico e filologo classico discuterà in trasmissione. Si parla anche di temi della memoria e delle donne in politica. Dacia Maraini sostiene, con altre intellettuali e politiche, che sia arrivata l’ora di una donna al Quirinale per dare finalmente concretezza all’idea di parità di genere. Quanto sono rappresentati gli interessi e difesi i diritti delle donne se in Italia occupano solo un terzo delle cariche politiche nazionali e meno di un quinto di quelle locali?

Kilimangiaro ospiti e argomenti del 23 gennaio

Alle 17:15 prende la linea Camila Raznovich con Kilimangiaro. Ospiti di puntata del 23 gennaio il velista Giancarlo Pedote, navigatore oceanico in solitario, l’unico italiano in gara al Vendée Globe 2020-2021, dove si è piazzato all’ottavo posto della classifica finale, conquistando così il miglior risultato di sempre per un italiano.

Torna poi Mario Tozzi  che parlerà della Fossa delle Marianne, di cui oggi ricorre l’anniversario di un’immersione senza precedenti: il 23 gennaio del 1960 il batiscafo Trieste, costruito da Auguste Piccard, stabilisce il record mondiale raggiungendo i 10.916 metri di profondità nell’abisso chiamato Challenger Deep della Fossa delle Marianne,  la più profonda depressione oceanica conosciuta al mondo. Si racconta anche l’avventura di Hervé Barmasse che si collega dal Pakistan dove sta tentando la scalata alla parete più alta del mondo di oltre 4.500 metri. Si tratta del versante sud della nona montagna della Terra, il Nanga Parbat. Ospite anche il giornalista Nico Piro, inviato del Tg3, che negli anni si è spesso occupato di aree di crisi e zone di guerra, esperto di Afghanistan e autore del libro “Kabul, crocevia del mondo”.

- Pubblicità -