Mezz’ora in Più e Rebus su Rai 3: gli argomenti di domenica 8 maggio

Rebus
- Pubblicità -

Mezz’ora in Più, Rebus  le anticipazioni dei programmi di domenica pomeriggio 8 maggio su Rai 3

L’attualità politica con Mezz’ora in Più e Lucia Annunziata, il racconto del presente con Rebus è il menù fisso della domenica pomeriggio di Rai 3, valida alternativa ai contenitori pomeridiani delle ammiraglie Rai e Mediaset. Finito invece lo spazio dei documentari di Kilimangiaro oggi spazio alla 93esima adunata degli Alpini.

Domenica 8 maggio su Rai 3 a In Mezz’ora in Più spazio all’attualità e alla guerra in Ucraina, a Rebus il tema è legato ai confini e a quello che divide gli stati. Tutti e tre i programmi anche in streaming su RaiPlay (live nello spazio delle dirette e on demand nelle giornate successive).

Mezz’ora in Più domenica 8 maggio

Nella puntata di oggi di Mezz’ora in Più e Il Mondo Che Verrà condotto da Lucia Annunziata e Antonio Di Bella, la puntata parte dal bilancio di due mesi e mezzo di guerra e dalle celebrazioni di domani a Mosca del settantasettesimo anniversario della vittoria dell’Unione Sovietica contro la Germania nella seconda guerra mondiale.

Si parla del viaggio di Mario Draghi negli USA e delle fibrillazioni nella maggioranza. Ospiti del programma il direttore del Russian International Affairs Council Andrey Kortunov, la presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola, il direttore di Limes Lucio Caracciolo, l’ambasciatore italiano in Ucraina Pier Francesco Zazo, il segretario di Azione Carlo Calenda, il politologo della Johns Hopkins University Yascha Mounk.

Rebus gli ospiti del 8 maggio

Alle 16.30 di domenica 8 maggio prendono la linea Corrado Augias e Giorgio Zanchini con Rebus. Ospite questa settimana Paolo Rumiz, grande viaggiatore e narratore dell’Europa, con cui si parla di confini.  Cosa divide gli stati? Confini territoriali, culturali, linguistici. Ci sono tanti tipi di confini. Invece di separare e contrapporre potrebbero essere i luoghi da cui ci si affaccia per conoscere cosa c’è dall’altra parte. Potrebbero trasformarsi in punti di contatto e di scambio.

Insieme a Rumiz si proverà a capire quali sono i punti di incontro e le divergenze che attraversano  l’Europa Occidentale e Orientale. Con lo scrittore e saggista Walter Siti si rende omaggio a Pierpaolo Pasolini, concentrando l’attenzione sul percorso letterario del poliedrico intellettuale, di cui questo anno si celebra il centenario della nascita.

- Pubblicità -