Narcos 3 su Rai 4 due nuovi episodi sabato 1 febbraio

Narcos
NARCOS

Narcos su Rai 4 la terza stagione da sabato 1 febbraio, anticipazioni prime due puntate

Prosegue la terza stagione di Narcos su Rai 4 in prima tv free dopo la trasmissione di Netflix (dove sta per arrivare la seconda stagione di Narcos: Messico), terza e quarta puntata in onda sabato 1 febbraio.

La serie, ideata da Chris Brancato, Carlo Bernard e Doug Miro, prodotta da Gaumont prosegue il suo racconto della recente storia criminale colombiana, come sempre in perfetto equilibrio tra dato di cronaca e immaginario di genere crime.

3×03 I soldi fanno girare il mondo

Pacho Herrera va in Messico da Amado Carrillo Fuentes, detto “il Signore dei cieli”, capo del Cartello di Juarez, specializzato nel trasporto di cocaina colombiana negli USA con aerei che poi tornano pieni di soldi. Insieme al fratello minore Alvaro, Pacho è ospite di Fuentes principalmente per sottrarsi alla prevedibile rappresaglia dei parenti di Claudio Salazar. Intanto a Bogotà sono arrivati due senatori statunitensi incaricati da Washington di far chiarezza sui rapporti tra governo colombiano e narcotraffico: gli enormi volumi di cocaina che continuano ad invadere gli Stati Uniti anche dopo la fine di Escobar non possono più essere tollerati dall’opinione pubblica che chiede una risposta forte delle autorità al problema.

Anche il migliore dei sistemi di riciclaggio ha dei difetti. Per caso da una banca del Principato di Monaco parte una segnalazione che genera un’indagine più approfondita la quale finisce per evidenziare un legame tra numerosi conti fittizi in paradisi fiscali europei e un istituto di credito di Bogotà. Sotto la minaccia di essere inserita nella Lista Clinton (un elenco di istituti di credito sospettati di fare affari con i narcos e perciò interdetti ad operare con le banche statunitensi), la banca colombiana rivela a Javier Peña l’identità dell’uomo a monte di tutte le operazioni di riciclaggio del denaro del Cartello: Franklin Jurado, un astuto, raffinato, poliglotta colombiano dotato di doppio passaporto avendo sposato una statunitense.

3×04 Scacco matto

L’agente Peña si è catapultato a Cali, in seguito all’avvistamento di Gilberto Rodríguez da parte degli agenti Feistl e Van Ness, inviati a Cali per cercare di reperire quante più informazioni possibili sui famosi narcotrafficanti. Il commando di polizia inizia la retata per arrestare proprio Gilberto. L’unico che non sembra entusiasta dell’operazione è il capitano della polizia colombiana Calderón, che ha agganci con il cartello di Cali. In questa puntata scopriamo meglio Gilberto e la sua passione per le donne….ha addirittura 3 mogli che vanno d’accordo tra loro.

In un camion addetto al trasporto di pollo fresco si trova il colonnello Martinez con alcuni suoi uomini. Non si capisce dove il camion si stia dirigendo, fino a quando fa sosta davanti alla mega villa di Gilberto….

Nel frattempo, Pacho si trova ancora in Messico, precisamente a Juarez, insieme all’amico Fuentes, preoccupato per l’imminente uscita dal giro da parte del cartello di Cali. Amado Carillo cerca di persuadere Pacho a non ritirarsi dagli affari, entrando, invece, in società con lui, una volta usciti di scena i Rodríguez. La notizia della cattura di Gilberto giunge anche a Pacho e Miguel gli intima prolungare ancora il suo soggiorno, poiché non è sicuro per lui tornare in Colombia.

Narcos in streaming

Narcos è in streaming con tutte le stagioni finora prodotte su Netflix (qui il catalogo) e le puntate di Rai 4 sono in live streaming e on demand nei 7 giorni successivi su RaiPlay.

La Trama

La terza stagione di Narcos sposta l’attenzione sul cartello di Calì guidato dai fratelli Gilberto e Miguel Rodríguez Orejuela. Pablo Escobar è morto, ma la DEA prosegue l’incessante lotta al narcotraffico, che spadroneggia nelle città e nella giungla della Colombia e continua a inondare di cocaina gli Stati Uniti e l’Europa.

Dopo l’uscita di scena del carismatico Escobar di Wagner Moura, la stagione introduce nuovi protagonisti e porta in primo piano vari personaggi secondari delle due precedenti. Su tutti l’agente della DEA Javier Peña, interpretato da Pedro Pascal, spregiudicato e disilluso dopo i molti anni trascorsi nell’inferno di violenza della Colombia anni ’90.