Nella Scatola Nera su Prime Video, un thriller a 8 voci che parte da Scatola Nera

Nella scatola nera

Nella Scatola Nera su Amazon Prime Video Scatola Nera si evolve in un thriller a 8 voci

Dopo Scatola Nera, arriva Nella Scatola Nera, seconda stagione che in realtà è un’evoluzione, con una storia indipendente e avvincente. Nella Scatola Nera è su Amazon Prime Video da lunedì 7 dicembre, prodotta da Zen Europe, un crime thriller a 8 voci con i protagonisti di Scatola Nera.

Prendendo spunto dal finale della comedy-crime di successo “Scatola nera”, uscita esattamente un anno fa sempre su Amazon Prima Video, questa nuova produzione è un vero esperimento di storytelling che vira la narrazione verso nuovi luoghi, fisici e psichici, nuovi intrecci e nuovi misteri, presentando una trama indipendente e originale rispetto al predecessore e nuovi ingressi nel cast, fra cui Clara Terranova nei panni dell’ispettrice Matilde Di Malta e le guest star Alessandro Besentini e Francesco Villa (Ale e Franz).

La trama di Nella Scatola Nera

In un casale di campagna vengono rinvenuti un cadavere e un corpo in fin di vita. Sono due membri di una compagnia teatrale che ha provato in quel luogo isolato fino a poche ore prima. Incidente o omicidio? L’indagine della polizia si scontra con le diverse verità proposte dagli altri attori, tutti al contempo testimoni e potenziali colpevoli. Chi di loro mente? E perché?

Il cast

Gli 8 protagonisti che raccontano l’intricata vicenda dal proprio punto di vista arrivano da Scatola Nera e sono Tobia (Alessandro Betti), Marta (Marta Zoboli), Antonio (Antonio Ornano), Enzo (Enzo Paci), Valentina (Ilaria Serantoni), Chiara (Marial Bajma Riva) e Luca (Luca Cesa), salvato in extremis dall’avvelenamento da monossido di carbonio dopo un periodo in terapia intensiva e privo di memoria, e l’ispettrice Matilde Di Malta (Clara Terranova), impegnata a svelare le bugie e i segreti dei membri della compagnia teatrale. Tra le new entry del cast anche Pia Engleberth, Vincenzo Albano, Alessandro BaldiLuca Klobas oltre alle guest star Alessandro Besentini e Francesco Villa (Ale e Franz).

L’evoluzione

“Un anno fa la qualità del nostro lavoro aveva portato un colosso come Amazon Prime Video a scommettere su ‘Scatola nera’ – afferma Roberto Bosatra, founder e CEO di Zen Europe –. Dopo il successo di quel primo step, abbiamo voluto alzare ulteriormente l’asticella qualitativa, sia in termini tecnici che di storytelling, per realizzare un prodotto che a quell’esperienza si legasse ma che potesse anche essere un capitolo nuovo e fruibile a tutti, anche a chi non aveva seguito il primo capitolo, oltre che dal respiro sempre più internazionale, pur forgiato da una matrice indipendente. Siamo felici di aver potuto realizzare ‘Nella scatola nera’, specie in tempi complicati come questi: siamo stati infatti fra i primi a tornare sul set dopo il primo lockdown’

Più attoripiù location e un’estetica visiva di maggior qualità – grazie all’utilizzo di una Canon EOS C500 Mark II dotata di sensore Full Frame da 6K e ottiche Sumire Prime – caratterizzano la serie che propone una modalità di racconto “a 8 voci”, una per protagonista: ognuno degli 8 episodi da 40’ (10’ più lungo rispetto alla prima stagione) mostra infatti gli 8 punti di vista differenti per ripercorrere i 18 giorni successivi alla tragedia. Ciascun episodio vive inoltre su due livelli temporali differenti: il flashback che ripercorre i giorni successivi al tragico evento e il presente in cui si svolgono gli interrogatori alla centrale.