Non Disturbare, Paola Perego torna dal 2 luglio con Malgioglio e Elena Santarelli

Non disturbare

Non Disturbare, dal 2 luglio arriva il programma di Paola Perego in seconda serata su Rai 1. Cristiano Malgioglio e Elena Santarelli ospiti della prima puntata.

Il format è sempre lo stesso, 12 puntate per 12 interviste realizzate da Paola Perego. L’appuntamento con Non Disturbare è per il 2 luglio alle 23:50 su Rai 1. Paola Perego, nell’intimità di una camera d’albergo, incontra personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport, della cultura12 racconti senza filtri e fuori dagli schemi che rivelano, tra momenti di grande divertimento, ricordi malinconici e confessioni inaspettate, aspetti inediti della vita e del carattere di 12 amati personaggi italiani.

Il format, prodotto da Stand by me per Rai1 e in onda ogni martedì per 6 puntate, porta allo scoperto le storie di Elena Santarelli, Rita Dalla Chiesa, Sabrina Salerno, Marisela Federici,Serena Grandi e Paola Barale e, per la prima volta, aggiunge anche il punto di vista maschile, con Cristiano MalgioglioTotò SchillaciGiancarlo MagalliMarco Masini, Pierluigi Diaco,Guglielmo Mariotto.

Sfondo degli incontri, sempre una camera d’albergo: luogo di passaggio che, per brevi momenti, diventa una casa e un rifugio, soprattutto per chi nella vita deve viaggiare continuamente. Dopo aver messo il cartello “Non disturbare” sulla maniglia della stanza, Paola e l’ospite si lasceranno andare a confidenze, piccole confessioni, tirando fuori dettagli inediti e curiosità sulla loro vita privata e professionale. A scandire il ritmo delle interviste, aggiungendo ulteriori motivi di confronto, due momenti già presenti nella prima stagione del format: l’ispezione del trolley dell’ospite, per capire a cosa non può rinunciare in viaggio, e il“sequestro” del cellulare da parte di Paola Perego, che nel corso della puntata potrà rispondere alle chiamate e leggere messaggi arrivati all’intervistato.

La prima puntata

Non Disturbare

Nella prima puntata, in onda martedì 2 luglio, Paola entra nelle stanze di Cristiano Malgioglio ed Elena Santarelli, trovando due storie umane e professionali differenti ma raccontate entrambe in modo intenso e a cuore aperto. Il cantautore siciliano ripercorre le iniziali difficoltà fino al successo e la genesi delle sue hits evergreen, come “L’importante è finire” e “Gelato al cioccolato”. Momenti di allegria, come la rivelazione di un poco fortunato provino per Federico Fellini per il film “La nave va” o la partecipazione a un videoclip con Fedez (successivamente tagliata), intervallati da parentesi di malinconia: il suo rapporto con la solitudine, la scoperta di un melanoma, fortunatamente preso in tempo, e un periodo di depressione, dopo la scomparsa di sua madre e di quella più recente di sua sorella.

Giovane, bella, bionda: Elena Santarelli combatte contro i cliché da anni. Con Paola racconta il rapporto con il marito, Bernardo Corradi, e il suo essere madre apprensiva, tanto da installare baby monitor nelle stanze dei due figli per controllare che di notte dormano bene. L’intervista, che tocca anche la dolorosa parentesi della malattia del figlio Giacomo, termina con un liberatorio sfogo contro un punching ball, idealmente contro i pregiudizi e “il mostro” che ha rischiato di privarla di suo figlio.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi qui il tuo commento
Scrivi il tuo nome qui