Nuove Serie Tv Proven Innocent la serie Fox in arrivo in Italia su FoxCrime a pochi giorni dagli USA

Venerdì 15 febbraio ha debutta su Fox USA Proven Innocent, una serie prodotta da 20th Century Fox e Danny Strong creata da David Elliot. Un debutto però con solo 3,1 milioni e lo 0.5 di rating tra i 18-49 anni, al di sotto delle aspettative nonostante il giorno di messa in onda, il venerdì che non cattura troppo pubblico “giovane”.

Proven Innocent – La Trama

Proven Innocent è un legal drama che affronta casi di presunti innocenti condannati. Madeline Scott (Rachelle Lefevre) è un avvocato tenace e combattivo che lavora con il suo team per ribaltare condanne di persone giudicate colpevoli ma che potrebbero essere innocenti. Proprio come lei, in carcere per 10 anni insieme al fratello, condannata per l’omicidio di una loro amica, poi esonerata. Il desiderio di vendetta nei confronti del procuratore Bellows e la voglia di difendere la propria innocenza, muovono le sue azioni.

Proven Innocent in Italia

La prima stagione di Proven Innocent debutterà in Italia martedì 19 febbraio su FoxCrime a 4 giorni di distanza dagli Stati Uniti dove ha debuttato venerdì 15 febbraio.

Recensione Proven Innocent – La prima impressione

Un po’ legal drama procedurale, un po’ giallo serializzato e con un Kelsey Grammer che recita con il pilota automatico, senza grossi sforzi mostrando come con la bravura serve poco per portare a casa la giornata. Il primo episodio è frettoloso e scolastico, ha tutti gli elementi che ti aspetti dal genere: personaggi ambigui, casi strappalacrime e un mistero costruito attraverso flashback che spuntano più come buchi improvvisi che come organici allo sviluppo della serie. In più aggiunge l’elemento del podcast sui casi irrisolti, organico alla società in cui lavora la protagonista, che sembra più un’afflato di modernità che un elemento necessario.

Il procuratore Bellows di Kelsey Grammer è il cattivo della serie e se anche ogni tanto prova ad avere sprazzi di umanità, viene tratteggiato come il personaggio da odiare, ma quando ti sforzi troppo alla fine il risultato sembra più plastificato che naturale.

Proven Innocent parte dall’idea che la giustizia è piena di errori, il giornalismo e i giornalisti puntano solo a far sensazione e nascondono la verità e solo Madeline ha la verità. Non è la prima volta che negli Stati Uniti provano a costruire una serie sul lavoro di organizzazioni come l‘Innocence Project che operano con l’obiettivo di ribaltare casi di errate condanne. Il problema è che, come con il precedente Conviction, la serie è più costruita sulla protagonista e la sua vicenda che sulle falle del sistema giudiziario, trattate con superficialità e una semplicità disarmante.

Non sarebbe meglio costruire una serie anche di pochi episodi, per affrontare questo tema, ma costruita intorno a un unico caso da ribaltare? Voto 5,5 Riccardo Cristilli

Proven Innocent Madeline Scott è Amanda Knox

Danny Strong lo ha dichiarato esplicitamente, la serie è parzialmente ispirata al caso di Amanda Knox la studentessa americana accusata, condannata insieme all’italiano Raffaele Sollecito per l’omicidio di Meredith Kercher a Perugia in Italia. Un caso irrisolto che ha lasciato un omicidio senza colpevoli.

Proven Innocent il cast

Rachelle Lefevre è Madeline Scott

Russell Hornsby è Ezekeil Easy Boudreau

Nikki M. James è Violet Bell

Riley Smith è Levi Scott

Kelsey Grammer è Gore Bellows

Laurie Holden è Greta Bellows

 

PANORAMICA RECENSIONE
Riccardo Cristilli
5.5
Siamo la redazione di dituttounpop... Lo sappiamo, sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Per sapere chi siamo c'è la pagina "Chi Siamo" sopra nel menù, o in fondo... facile vero? Ci trovate anche sui social. Ciao.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here