Omicidio nel West End, un’ironica rilettura del giallo classico che scomoda anche Agatha Christie

Omicidio nel West End

Omicidio Nel West End al cinema

Omicidio nel West End è il film ideale per una serata al cinema leggera e divertente per gli amanti dei gialli. Scritto da Marc Chappell e diretto da Tom George il film può vantare un notevole cast da Sam Rockwell e Saoirse Ronan passando per Adrien Brody e Ruth Wilson in grado di stuzzicare l’attenzione del pubblico. “Non saltare a conclusioni” è il consiglio che l’ispettore Stoppard ripete alla giovane poliziotta Stalker, vedova di guerra con due figli, assunta dal capo più per rinnovare l’immagine della polizia che per convinzione. Anche il pubblico non deve saltare a conclusioni affrettate cercando di etichettare questo film come una commedia o come un giallo.

Ambientata nella Londra degli anni ’50 post bellica, il film rilegge in chiave comica il giallo classico alla Agatha Christie e non a caso non solo l’autrice è presente nel film, ma il tutto avviene durante la centesima replica di Trappola per Topi. Un’ironia nemmeno poi così sottile avvolge tutto il film, costruito forzando in senso comico gli stilemi del giallo senza trasformarlo mai in una caricatura. Sono i personaggi, portati all’estremo delle proprie caratteristiche a rappresentare l’elemento di comicità, in particolare il detective Stoppard e l’agente Stalker. Omicidio nel West End (See How They Run il titolo originale) è nei cinema italiani dal 29 settembre 2022. 

Omicidio nel West End è un giallo nel giallo

Trappola per Topi è un famoso spettacolo teatrale scritto da Agatha Christie. In cartellone all’Ambassador è arrivato alla centesima replica quando durante la festa succede qualcosa di imprevedibile. Il regista scelto per l’adattamento cinematografico viene ritrovato morto sul palco. Con l’arrivo del detective di Scotland Yard e della sua inesperta ma vogliosa agente, inizia così la più classica delle indagini in cui tutti hanno qualcosa da nascondere e la verità emerge tassello dopo tassello. Quella formula da “whodounit” come la chiamano gli americani. Ma fin dalle prime scene è chiaro come non stiamo assistendo al “classico giallo” ma a un film che gioca sulle commistioni e sull’improbabilità delle situazioni.

Uno spettacolo teatrale, pronto a diventare film che fa da sfondo a un vero film. In cui l’immaginato diventa reale come nella divertente scena finale come in tutti i romanzi di Agatha Christie la soluzione arriva con la spiegazione con tutti i protagonisti riuniti. E addirittura in presenza della stessa Agatha Christie. Un film colorato e diverte, costruito con i colori pastello tipici dell’epoca che però talvolta si crogiola nella sua stessa formula, creando situazioni forzate anche per una commedia, perdendo in alcuni momenti di fluidità.

Il cast

  • Sam Rockwell: Ispettore Stoppard
  • Saoirse Ronan: Agente Stalker
  • Adrien Brody: Leo Köpernick
  • Ruth Wilson: Petula Spencer
  • Reece Shearsmith: John Woolf
  • Harris Dickinson: Richard Attenborough
  • David Oyelowo: Mervyn Cocker-Norris
  • Charlie Cooper: Dennis
  • Shirley Henderson: Dame
  • Pippa Bennett-Warner: Ann Saville
  • Pearl Chanda: Sheila Sim
  • Paul Chahidi: Fellowes
  • Sian Clifford: Edana Romney
  • Jacob Fortune-Lloyd: Gio
RECENSIONE
Riccardo Cristilli
7
RIASSUNTO
Omicidio Nel West End è una giallo contaminato con la commedia che scomoda persino Agatha Christie, costruito su personaggi assurdi e ambientato nella Londra post bellica degli anni '50.
Riccardo Cristilli
Riccardo Cristilli
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a riccardo.cristilli@gmail.com o info@dituttounpop.it
Omicidio Nel West End è una giallo contaminato con la commedia che scomoda persino Agatha Christie, costruito su personaggi assurdi e ambientato nella Londra post bellica degli anni '50. Omicidio nel West End, un'ironica rilettura del giallo classico che scomoda anche Agatha Christie