Ostia Criminale – La Mafia a Roma il documentario su Nove domenica 18 aprile

Ostia Criminale
- Pubblicità -

Ostia Criminale – La Mafia a Roma su Nove domenica 18 aprile il documentario presentato alla Festa del cinema di Roma

Ostia Criminale – La Mafia a Roma arriva su Nove domenica 18 aprile il documentario presentato nella sezione Eventi Speciali con successo alla Festa del Cinema di Roma. Il film documentario è creato da Daniele Autieri e Stefano Pistolini ed è sempre disponibile su discovery+ nell’ambito del ciclo Nove Racconta.

Al centro di Ostia Criminale la vera storia dell’ascesa della criminalità nel territorio di Ostia, sullo sfondo dei suggestivi panorami del litorale romano un po’ metropoli un po’ villaggio cresciuto a dismisura, tra spiagge contese, locali notturni, case popolari e immigrazione clandestina. Lo stesso Municipio della Capitale nel quale CasaPound ha conseguito il suo massimo successo elettorale, arrivando ad aggiudicarsi il 9% delle preferenze alle ultime Comunali.

- Pubblicità -

“Nuova Alba” è il nome dell’operazione di polizia che nel luglio del 2013 sgomina la mafia di Ostia, uno dei più grandi municipi dell’area metropolitana di Roma e la più grande realtà territoriale mai sciolta per mafia in Italia. In un giorno vengono arrestate 51 persone appartenenti a clan collegati alla mafia siciliana e alla ‘ndrangheta e vengono contestati reati che vanno dal narcotraffico, agli omicidi, dalle estorsioni alla gestione illegale degli stabilimenti balneari. L’operazione viene diretta dal procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone e dal vice Michele Prestipino. Nel 2015 la sentenza documenterà l’esistenza della Mafia a Roma, poi confermata dalla Cassazione che comminerà condanne per 200 anni agli imputati.

Attraverso immagini di repertorio, intercettazioni audio-video, ricognizioni sul territorio e interviste approfondite (il giornalista Paolo Mondani, il Comandante della Mobile di Roma Luigi Silipo, il magistrato Alfonso Sabella, l’avvocato Mario Giraldi) il racconto di Ostia Criminale si snoda lungo un decennio di attentati, omicidi, estorsioni e retate, arricchito dalle testimonianze di chi ha rifiutato il potere delle mafie sul territorio e combatte la propria battaglia per la legalità.

- Pubblicità -