Suburra, il trailer della terza e ultima stagione, dal 30 ottobre su Netflix

Suburra 3

Suburra il trailer della terza e ultima stagione, disponibile dal 30 ottobre. Ultimo capitolo per la prima serie tv originale italiana di Netflix

Anche la criminalità romana si è dovuta arrendere al Covid e alla pandemia. Il set di Suburra si è infatti fermato la scorsa primavera durante il lockdown ma è ripartito appena le condizioni lo hanno consentito, riuscendo così a concludere tutte le riprese dell’ultimo capitolo della prima serie tv originale italiana.

La terza e ultima stagione di Suburra debutterà su Netflix in Italia e negli altri paesi in cui il servizio è attivo il 30 ottobre, e da oggi è anche disponibile il primo trailer, e il poster, che danno il via al percorso che la porterà alla conclusione, perchè in fondo, come dice il poster, “Solo Roma è eterna“. Eccolo:

La Trama

Dopo il tragico suicidio di Lele, incapace di convivere con il senso di colpa generato dai crimini commessi, e l’inaspettato risveglio dal coma di Manfredi, capo del clan Anacleti, gli equilibri di potere tra tutti i personaggi sono di nuovo messi in discussione. La terza stagione si sposta tra le strade e i vicoli di Roma e provincia per raccontare ancora più da vicino il mondo del Crimine. Chi vincerà la battaglia all’ultimo sangue per ottenere il potere sulla città?

Il Cast

Tornano tutti i protagonisti (o meglio quasi tutti) Aureliano (Alessandro Borghi), Spadino (Giacomo Ferrara), Amedeo Cinaglia (Filippo Nigro), Samurai (Francesco Acquaroli), Adamo Dionisi (Manfredi Anacleti), Sara Monaschi (Claudia Gerini), Adelaide Anacleti (Paola Sotgiu), Angelica (Carlotta Antonelli), Nadia (Federica Sabatini), Alice Cinaglia (Rosa Diletta Rossi), Cardinale Fiorenzo Nascari (Alberto Cracco) e Adriano (Jacopo Venturiero).

La regia di questa terza stagione è di Arnaldo Catinari, lo story editing di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini, la sceneggiatura di Ezio Abbate, Fabrizio Bettelli, Andrea Nobile, Camilla Buizza e Marco Sani. Suburra è prodotta da Cattleya – parte di ITV Studios  – Bartlebyfilm, per Netflix.