RaiPlay, lo streaming Rai (ri)parte da Fiorello. Ecco come funziona

raiplay

RaiPlay la Rai in streaming parte da Fiorello. Film, fiction e programmi da vedere in ogni momento

12,4 milioni di utenti registrati e 12 milioni di app scaricate.


488 milioni di video visti tra gennaio/settembre 2019 con un +75% rispetto al 2018, mentre le ore di visione sono state 200 milioni con un +75% rispetto all’anno precedente. I visitatori sono stati 112 milioni.

Parte da questi numeri la rinnovata RaiPlay che adesso mira decisamente al grande pubblico con l’annunciato e atteso sbarco di Fiorello con VivaRaiPlay! L’obiettivo più o meno dichiarato è far capire che la Rai esiste oltre la tv anche in streaming, ma i dati esposti sopra sono la testimonianza che il pubblico già sa di poter rivedere la puntata persa di Imma Tataranni, un vecchio sceneggiato o uno show del passato in streaming. Il salto nel futuro è immaginare produzioni nuove e dedicate solo allo streaming. E qui entra in gioco un volto familiare della tv come Fiorello.

VivaRaiPlay come vederlo?

VivaRaiPlay dal 4 novembre all’8 novembre sarà una striscia tv su Rai 1 alle 20:30 dopo il TG in parallelo anche su RaiPlay. Dal 13 novembre sarà solo in streaming ogni mercoledì, giovedì e venerdì alle 20:30 naturalmente sempre disponibile oltre l’appuntamento live. Nel week-end Radio 2 proporrà alle 11 “Il meglio di VivaRaiPlay” per completare questo aspetto multi-piattaforma.

Come qualsiasi cosa in streaming per vederlo basta andare al pc sul sito www.raiplay.it ma anche in mobilità su smartphone o tablet dove basta scaricare l’applicazione gratuita RaiPlay che trovate su App Store (Apple) e Play Store (Google). L’applicazione di Rai Play si trova anche nelle Smart Tv, nelle chiavette e box connessi a internet, come Fire Stick, e una volta scaricati basta registrarsi per accedere a tutta l’offerta.

Un’offerta che è destinata ad arricchirsi nel corso del tempo con acquisizioni internazionali in esclusiva, rassegne di film, serie tv, documentari, cofanetti con programmi tratti dal prezioso archivio delle Teche, sport e cartoni. Altra grande novità sarà che RaiPlay diventerà un canale OTT puro in grado di offrire gratuitamente un’ampia selezione di contenuti originali e dal linguaggio innovativo in modalità on demand, continuando ad essere il luogo in cui seguire le dirette o rivedere un programma tv.

L’obiettivo è quindi di viaggiare in parallelo all’offerta tv e affiancare le varie app come Netflix di cui indubbiamente a ripreso parte della grafica, ormai uno standard per la creazione di una piattaforma.

Il call center d’aiuto

In occasione del lancio del nuovo programma di Fiorello VivaRaiPlay! e del rilascio del
nuovo sito web e della nuova applicazione RaiPlay, previsti per il 4 novembre, la Rai potenzierà le attività di supporto specifico per il pubblico:
• il numero verde 800.93.83.62
avrà per la prima un tasto dedicato esclusivamente a richieste relative a RaiPlay
• il modulo di contatto ScriveR@i disponibile al seguente link https://contactcenter.rai.it/app/scriverai
• il Contact Center RaiPlay all’indirizzo e-mail supporto@rai.it

RaiPlay – Il catalogo

Il catalogo RaiPlay è difficile da riassumere, unisce show vecchi alle puntate di quelli ora in onda, puntate di fiction e serie tv vecchi a quelle settimanali che restano in streaming nei sette giorni successivi, ma anche film. Insomma Rai Play è l’alternativa per chi non ama la pubblicità e non vuole star dietro agli inizi sempre più ritardati del palinsesto serale. Una tendenza che riflette quella americana e il clima globale che vede la tv di flusso un luogo sempre più per eventi live (sportivi soprattutto) portando tutto il resto in streaming e on demand.

L’intero cofanetto di Halt and Catch Fire tra i fiori all’occhiello di RaiPlay, ma c’è anche tutta la prima stagione de Il Molo Rosso.