Raymond & Ray, o le complicate sfumature dell’esistenza – La recensione del film su Apple Tv+

Raymond & Ray

Raymond & Ray la trama del film con Ewan McGregor ed Ethan Hawke

Raymond & Ray è il nuovo film originale Apple Studios scritto e diretto da Rodrigo Garcia e prodotto da Alfonso Cuarón, Bonnie Curtis e Julie Lynn per Esperanto Film Limited e Mockingbird Pictures. Il film è disponibile in streaming su Apple TV+ dal 21 ottobre 2022. Si tratta di un film minimalista e apparentemente sottotono, con due protagonisti d’eccezione (Ewan McGregor e Ethan Hawke) e una trama apparentemente semplice. Se non avete la capacità di scavare a fondo nelle cose, Raymond & Ray non fa per voi. Per tutti gli altri, buona visione.

La miccia che dà fuoco alla vicenda di Raymond & Ray su Apple Tv+ è semplice e mondana. Un uomo muore, vecchio e malato. Un figlio di quest’uomo va da un altro figlio di quest’uomo a dirglielo. Questi due figli, si capisce subito, sono molto diversi. Precisino ai limiti della noia uno, scapestrato e disordinato l’altro. Quello che hanno in comune è una (sembra quasi patologica) impossibilità a conquistarsi una stabilità familiare, forse anche a causa del padre che hanno appena perso entrambi. Controvoglia, si mettono insieme in viaggio per partecipare al funerale di un genitore che, lo scopriamo minuto dopo minuto, è stato per loro fonte di grande rabbia e dolore.

Arrivati a destinazione, scoprono di avere tre fratelli (tutti maschi) e di dover scavare e poi riempire la fossa da soli. Con l’aiuto di una pala, a turno. Solo una tra le mille volontà specifiche e strampalate del padre. Durante questa giornata che sembra infinita, incontrano l’ultima donna del padre, Lucia, e la sua infermiera, Kiera. Insieme, Raymond e Ray devono affrontare queste nuove scoperte oltre che naturalmente un lutto ambiguo e difficile, e scoprire cosa la vita può ancora offrire.

L’ambiguità dell’esistenza – La recensione di Raymond & Rey

Raymond e Ray sono fratellastri con lo stesso nome. Il padre, infatti, con una sorta di senso dell’umorismo crudele, ha deciso di chiamarli allo stesso modo, per confondergli le idee fin dalla nascita. Sono cresciuti insieme, ma poi la vita li ha divisi, anche se chiaramente si vogliono ancora molto bene e sono molto legati da un passato turbolento. Affrontando questo viaggio verso la morte del loro aguzzino, che è anche la morte di colui a cui danno la colpa di tutto o quasi, vengono circondati da vari personaggi che hanno avuto a che fare col padre nei suoi ultimi anni di vita e che offrono loro un ritratto complicato, sorprendente e profondo dell’uomo che loro odiano e di cui parlano con disprezzo e delusione.

Il padre era un donnaiolo, un manipolatore, un chiacchierone bugiardo con mille idee strane. Era però anche un amante affettuoso, un uomo affascinante, una persona con uno sguardo sul mondo particolarissima e con tantissime (troppe?) cose da dire. Il lutto si mescola al disprezzo, alla sorpresa, alla tristezza. Questi uomini ci vengono figurativamente spogliati davanti a noi. Scoperti. Devono affrontare la complessità e l’ambiguità dell’esistenza, rendersi conto, ormai adulti, che le cose non sono bianche o nere. Un film sobrio, delicato, che dietro a un approccio apparentemente tiepido e lontano nasconde una fossa profondissima di stratificazioni e significati.

Per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie e le recensioni di film e serie tv iscriviti al canale Telegram e seguici su Google News.

Il Trailer di Raymon & Ray

Il cast

Ewan McGregor e Ethan Hawke sono, rispettivamente, Raymond e Ray i due protagonisti del film Ma vediamo anche chi sono gli altri attori del cast e i loro personaggi.

  • Maribel Verdú è Lucia
  • Sophie Okonedo è Kiera
  • Maxim Swinton è Simon
  • Vondie Curtis-Hall è Reverend West
  • Chris Silcox è Leon
  • Chris Grabher è Vincent
  • Oscar Nunez è Mendez

 

RECENSIONE
Priscilla Lucifora
8
RIASSUNTO
Un film sobrio, delicato, che dietro a un approccio tiepido nasconde una fossa profondissima di stratificazioni e significati. 
Priscilla Lucifora
Priscilla Lucifora
Siciliana a Milano. Classe 1994. Formazione umanistica e una grande fascinazione per moda, cultura pop e costume. Il mio film preferito è Matrix. Grande fan di tutto ciò che è contemporaneo.
Un film sobrio, delicato, che dietro a un approccio tiepido nasconde una fossa profondissima di stratificazioni e significati. Raymond & Ray, o le complicate sfumature dell'esistenza - La recensione del film su Apple Tv+