Recensione Lovely Boy, tanto è facile cadere quanto più difficile rialzarsi

Lovely Boy
- Pubblicità -

Recensione Lovely Boy, arriva su Sky e Now il film con protagonista Andrea Carpenzano e diretto da Francesco Lettieri

L’atteso film di Francesco Lettieri, Lovely Boy, arriva su Sky Cinema e NOW da lunedì 4 ottobre 2021. Presentato Fuori Concorso alle Giornate degli Autori della 78ª Mostra del Cinema di Venezia 2021, è prodotto da Indigo Film e Vision Distribution.

Il protagonista, Nic – Lovely Boy è Andrea Carpenzano, al suo fianco Daniele Del Plavignano, Ludovica Martino, Enrico Borello, Riccardo De Filippis, Pierluigi Pasino, Martino Perdisa, Federica Rosellini, Gennaro Basile, Davide Valle, Valerio Desirò, Rosella Tancredi.

- Pubblicità -

La trama di Lovely Boy

Nic, in arte Lovely Boy, è l’astro nascente della scena musicale romana. Tatuaggi e talento puro, Nic forma insieme all’amico Borneo la XXG, un duo lanciato verso il successo. Risucchiato in una spirale di autodistruzione, Nic è perso e trascinato dagli eventi che lo porteranno fino a un punto di rottura: potrà fare i conti con sé stesso solo lontano da tutto quel rumore. In una comunità di recupero sulle Dolomiti che ora accoglie persone che come lui sono cadute nel baratro della droga, tenterà faticosamente di ritrovarsi condividendo quella grande solitudine che si porta dentro.

Recensione Lovely Boy – Il commento

Soldi, fama e successo. Tratti distintivi dei trapper: i tatuaggi sul viso. Lovely Boy inizia proprio da qui, Nic che si tatua sul volto il suo alias. Subito dopo un susseguirsi di luci, neon e ragazzini in delirio. Il concerto degli FSK Satellite (noto collettivo trap attualmente sulla cresta dell’onda) con Ansia No che fa da sottofondo alla presentazione dei personaggi.

E proprio il personaggio portato in scena da un bravissimo Andrea Carpenzano racconta senza discostarsi di molto la vita di un un qualsiasi giovanissimo trapper della scena: intercalari, modi di utilizzare i social, espressioni. Stessa ostentazione di sesso, soldi e soprattutto droga. Una popolarità e successo acquisito tutto d’un tratto ma la perenne infelicità di fondo – come in questo caso senza un reale motivo – che accompagna l’ancora troppo giovane vita. L’incapacità di gestire tutto. Come si è in realtà soli anche in mezzo alla gente.

Quello di Lettieri è film Made in Italy dalla patina internazionale, un racconto onesto quanto reale della spirale autodistruttiva che Nic intraprende. Per raccontare ciò, il regista e il suo team di montaggio utilizzano l’espediente della retrospezione, accavallando in maniera alternata passato e presente; autodistruzione e percorso riabilitativo. Lovely Boy un film che vuole raccontare una storia più che fare una morale, anche se ci prova timidamente con un plot twist a tre quarti del racconto. È la storia di persona(ggio) fastidioso ma che, da un’antipatia iniziale, con il suo percorso ti porta a fare il tifo per lui. Il tifo per un ragazzo spavaldo ma dall’anima fragile e autodistruttiva. Vuole mostrare quanto sia facile cadere in un tunnel senza un apparente motivo, solo perché trasportato dagli eventi e da un’insoddisfazione di fondo.

Quella di Carpenzano non è un’esibizione solitaria; tutto il cast e i personaggi che gravitano attorno alla sua figura sono delle pedine importanti al fine di raccontare la sua storia e, soprattutto, come sia arrivato a ciò. Nonostante qualche mancanza nella sceneggiatura ed elementi introdotti in maniera un po’ troppo sbrigativa, in Lovely Boy tutti i tasselli sono ben inseriti nella rete di questa produzione audace, anche se, per certi versi, avrebbero potuto osare di più.

XXG Bugiarda official video

Il cast

  • Andrea Carpenzano: Nic / Lovely Boy
  • Daniele Del Plavignano: Daniele
  • Ludovica Martino: Fabi
  • Enrico Borello: Borneo
  • Riccardo De Filippis: Padella
- Pubblicità -