Recensione Soulmates, Prime Video apre ci fa conoscere l’anima gemella ma si scontra con i limiti di un’antologia

- Pubblicità -

Recensione Soulmates: l’antologia AMC arriva su Amazon Prime Video Italia da lunedì 8 febbraio, sei storie diverse con un cast di volti noti della tv

Se potessi conoscere in modo scientifico la tua anima gemella, accetteresti di sottoporti al test? Questa è l’idea da cui parte Soulmates, l’antologia prodotta da AMC Studios e in arrivo in Italia da lunedì 8 febbraio su Amazon Prime Video. Già rinnovata per una seconda stagione, la serie è costruita su 6 episodi indipendenti, ciascuno con un cast diverso per avere declinazioni diverse della stessa idea di base: l’amore può essere trovato con la scienza?

Soulmates è ambientata 15 anni nel futuro, in un mondo non troppo diverso dal nostro, con pochi aspetti tecnologici innovativi, ma in cui è stato elaborato un test per scoprire l’anima gemella. Soltanto però se l’altra persona ha effettuato il test, il soggetto avrà un risultato e a quel punto potranno decidere se incontrarsi o meno e affrontare le conseguenze della loro scelta.

- Pubblicità -

L’antologia per raccontare la diversità

Ritornata in auge con Black Mirror, la struttura antologica è nel caso di Soulmates non solo usata per raccogliere intorno a un progetto diversi attori impegnati in altre produzioni da Charlie Heaton di Stranger Things a Sarah Snook di Succession, Dave Constanble di Billions, Bill Skarsgard, Betsy Brandt. Ma la soluzione scelta è anche funzionale alla tipologia di racconto.

Le reazioni e le conseguenze della scelta di incontrare o meno la propria anima gemella potrebbero essere infinite e attraverso l’antologia Soulmates realizza episodi con un’anima e uno stile autonomo, dalla commedia al dramma, dal thriller all’avventura. Creata da Brett Goldstein e William Bridges, sceneggiatori di quasi tutti gli episodi, solo il quarto è gestito da un altro autore, la serie non dà una risposta certa alla domanda iniziale, non giudica e non emette giudizi. Mostra che si può trovare l’amore attraverso la scienza ma anche ignorandola completamente e soprattutto che l’imprevisto può essere sempre dietro l’angolo e travolgere anche quella che sembrava una decisione già presa.

La varietà degli episodi aiuta a superare il limite stesso della struttura antologica che corre sempre il rischio di non appassionare lo spettatore, anzi di respingerlo introducendo continuamente nuovi personaggi e facendo ricominciare da capo la visione.

Gli episodi di Soulmates

Il sali-scendi emozionale di Soulmates si apre con un episodio dedicato al dubbio: fare o non fare il test e come reagire alla decisione?, perfetto per entrare nel mondo della serie perchè spiega come funziona il test, cos’è e ci mostra come un matrimonio solido possa reagire alle scosse di una scoperta inaspettata.

Il secondo episodio ha i contorni del thriller e racconta i pericoli che derivano da un uso distorto del test. Un professore universitario viene contattato da una donna che sostiene di essere la sua anima gemella, di aver hackerato il sistema informatico dell’azienda che opera il test visto che l’uomo aveva deciso di rendere privato il proprio profilo. Travolto dal dubbio, il professore finirà per rovinarsi la vita per inseguire “un sogno”.

Il terzo episodio ci mostra quanto il concetto di anima gemella possa essere dilatato, perchè non è detto che la nostra dolce metà si anche il partner perfetto. Nella vita nulla è certo e stabilito come un esperimento scientifico, rinchiuderci in scatole predefinite finisce per limitare il nostro stesso essere e le occasioni di felicità inaspettate. Un tema che ritorna anche nel quarto episodio, un invito a rompere i piani e a lasciarsi travolgere dagli eventi. 

Dopo due episodi più leggeri, il quinto ci racconta una deriva più inquietante dell’uso del test. Un ragazzo scopre che la sua anima gemella è morta ancor prima di poterla incontrare e finisce per essere ossessionato da lei al punto di precludersi ogni altra occasione d’amore, al punto da lasciarsi sedurre da una setta simil-religiosa che promette di far ritrovare le persone amate scomparse.

La collezione di episodi di Soulmates si chiude con l’incubo di una donna che cercando la propria anima gemella finirà per perdere se stessa o meglio per scoprire la propria vera natura.

Complessivamente la collezione di Soulmates pur non rappresentando nulla di innovativo e usando la tecnologia del test come un pretesto per diversi racconti di coppia, d’amore e di relazioni, è scorrevole e piacevole da guardare. E voi lo fareste il test? Voto 7

Per “gioco” di seguito la classifica degli episodi ma il consiglio è di vederli nell’ordine con cui sono stati presentati:

  1. Ep. 1 Watershed
  2. Ep. 4 Layover
  3. Ep. 2 The Lovers
  4. Ep. 8 The (Poewer) ballad of Catherine Jones
  5. Ep. 3 Little Adventures
  6. Ep. 5 Break on Trough

Il Cast

Episodio 1

  • Sarah Snook: Nikki
  • Kingsley Ben-Adir: Franklin
  • Dolly Wells: Jennifer
  • Anna Wilson-Jones: Rose
  • Emily Bevan: Adele

Episodio 2

  • David Costabile: David Maddox
  • Karima McAdams: Sarah Maddox
  • Sonya Cassidy: Allison Jones
  • Henry Goodman:Walter Gaskell

Episodio 3

  • Laia Costa: Libby
  • Georgina Campbell: Miranda
  • Emily Bruni: collega
  • Shamier Anderson: Adam

Episodio 4

  • Bill Skarsgård: Mateo
  • Nathan Stewart-Jarrett: Jonah
  • Fátima Molina: Natalia

Episodio 5

  • Malin Åkerman: Martha
  • Charlie Heaton: Kurt Shepard
  • Charlotte Spencer: Heather
  • Joe Anderson: Travis
  • Steven Mackintosh: Brother Samson

Episodio 6

  • Betsy Brandt: Caitlin Jones
  • JJ Feild: Nathan
  • Tom Goodman-Hill: Doug
- Pubblicità -