Recensione La Coppia Quasi Perfetta – The One la serie tv Netflix che rende thriller la ricerca della dolce metà

La coppia quasi perfetta
0323_THEONE_10NOV_EP1.jpg
- Pubblicità -

Recensione The One – La Coppia Quasi Perfetta la serie tv pronta per la Top Ten di Netflix in arrivo da venerdì 12 marzo in streaming

La Coppia Quasi Perfetta – The One è la nuova serie tv arrivata su Netflix da venerdì 12 marzo e pronta a scalare la Top Ten della piattaforma nel corso del weekend. Produzione inglese di Urban Myths e Studiocanal, creata da Howard Overman già dietro Misfits e Future Man, la serie è l’adattamento del romanzo di John Marrs e parte dall’idea della possibilità di trovare attraverso un test del DNA il partner perfetto.

La Trama

La Coppia Quasi Perfetta – The One è ambientata in un futuro non troppo lontano in cui con una semplice analisi del capello attraverso il DNA delle persone, è possibile trovare per ciascuno il partner ideale. Ovviamente se anche lui o lei ha effettuato lo stesso test e si trova all’interno dello stesso database. L’incrocio è geneticamente perfetto ma lo sarà anche nella realtà?

- Pubblicità -

I Nostri Commenti a La Coppia Quasi Perfetta – The One

Il titolo così come la trama non rendono a pieno il senso della serie tv e rischiano di confondere lo spettatore. La Coppia Quasi Perfetta – The One non è un dramedy, una commedia o un dramma romantico, piuttosto è tutto questo con l’aggiunta di quella componente thriller investigativa che, diciamolo chiaramente, gli inglesi destreggiano quasi alla perfezione. Un prodotto quasi perfetto, giusto per riprendere il suo stesso titolo, in cui però prevale il “quasi”.

L’intreccio di storie collegate all’azienda The One che promette di trovare a ciascuno la propria anima gemella, è piacevole e ben costruita ma si nota qua e là delle semplificazioni e delle forzature innaturali della sceneggiatura, non anticipate in precedenza e non previste. The One gioca con l’intreccio e con i suoi personaggi navigando al confine con la soap, con un stile che personalmente a tratti ha ricordato la prima stagione di Riviera (da cui arriva anche uno dei protagonisti). Il risultato è piacevole, scorrevole, un intrattenimento godereccio adatto per un binge watching di qualche giorno. Perfettamente incastrata nel mondo Netflix. Curioso l’interesse verso questa idea della ricerca della perfezione in amore, come se nella precarietà contemporanea si cercasse nella certezza del sentimento romantico la solidità della vita. Un aspetto percorso anche nell’antologia Soulmates e in Love Alarm sempre su Netflix. In tutti i casi la felicità resta una chimera quasi irraggiungibile. Voto 6.5 Riccardo Cristilli 

Il paragone con Soulmates, Osmosis e Love Alarm, come scritto da chi mi precede, è d’obbligo. Al netto del risultato finale però, l’ennesima serie che racconta di una società vicinissima in cui un algoritmo è in grado di trovare l’anima gemella, è tra le meno riuscite. Per motivi diversi infatti, sia Soulmates che Love Alarm centrano l’obiettivo, a differenza di The One. La cosa bizzarra è che l’elemento più riuscito qui sia quello thriller e non tutta la parte di storia che dà il titolo alla serie. The One intrattiene senza annoiare, si lascia vedere e non richiede troppa attenzione in cambio, creando un po’ di suspence qua e là per portare lo spettatore a guardare un episodio dopo l’altro, in pieno stile Netflix.
La serie è sufficientemente interessante seppur non indimenticabile, ideale per il binge watching e penalizzata dal titolo scelto per il mercato italiano che punta ad attirare un’ampia fascia di pubblico giocando sul love drama e mettendo invece in ombra la parte più thriller. Voto 6.5 Giorgia Di Stefano (founder di TV Tips, la prima App che ti consiglia la serie tv giusta per te: scaricala, è gratis!)

La Coppia Quasi Perfetta non è quello che ci si aspetta leggendo la trama o anche solo il titolo, che poco si presta a una serie che non è inseribile nel genere romantico. La serie è frutto della capacità della serialità inglese di creare prodotti ibridi, in questo caso un thriller mischiato al drama che ha lo scopo di raccontare l’ascesa della carriera di Holly, una pioniera che riesce a creare un sistema che permette di trovare l’anima gemella, il vero amore, attraverso l’utilizzo del DNA, ma contemporaneamente la sua discesa dal punto di vista umano, i sacrifici che ha dovuto compiere e i compromessi che ha dovuto adottare.

La Coppia Quasi Perfetta è una serie che racconta i rapporti interpersonali, ma non dal punto di vista romantico, non aspettatevi una smielata storia d’amore. E’ un insieme di storie di amori travolti da questa nuova realtà, una storia di amicizie spezzate, una storia di decadimento personale, e infine un thriller, che ha una funzione di contorno. La premessa non è originale, ma quella che la rende un prodotto perfetto per la maratona è proprio questa sua capacità di raccontare storie scollegate, che hanno in comune appunto l’ambizione, la paura di fallire e l’esplorazione dei rapporti umani in tutte le loro complicazioni e sfumature. Non sarà una serie da pugno nello stomaco, ma sicuramente lascia qualcosa che la inserisce nella categoria del buon intrattenimento. Voto 7 Davide Allegra.

Il Cast

  • Olivia Chenery è Holly
  • Amir El-Masry è Ben
  • Dimitri Leonidas è James
  • Zoe Trapper è Kate
  • Hannah Ware è Rebecca
  • Lois Chimimba è Hannah
  • Eric Kofi-Abrefa è Mark
  • Diamand Murtaugh è Connor
  • Albano Jeronimo è Matheus
  • Stephen Campbell Moore è Damien
  • Jana Perez è Sophia
  • Wilf Scodling è Ethan
  • Gregg Chillin è Nick
  • Pallavi Sharda è Megan
  • Miguel Amorin è Fabio
- Pubblicità -