Resident Evil, una serie reboot del franchise cinematografico potrebbe arrivare su Netflix

Resident Evil

Resident Evil potrebbe arrivare su Netflix. La Constantin Film sta pensando al reboot della saga cinematografica che si è chiusa nel 2016 con Resident Evil: The Final Chapter

Pare che una nuova versione di Resident Evil stia per arrivare in televisione, così per dire. Secondo Deadline, Netflix starebbe sviluppando una serie tv tratta dal famosissimo franchise cinematografico. Si tratterà di una serie originale globale prodotta però dalla casa di produzione tedesca, Constantin Film che già produce i film su Resident Evil.

La notizia non è stata confermata dai diretti interessati. Ma pare che il piano sia quello di estendere l’universo di Resident Evil e approfondire la sua mitologia. La serie esplorerà gli oscuri meccanismi interni della Umbrella Corporation e del nuovo mondo che si è creato dalla diffusione del T-virus.

Il progetto è ancora nella fasi iniziali di sviluppo, ma pare che la serie includerà tutte le caratteristiche che hanno reso popolare il franchise cinematografico, come gli “ester eggs” e le scene d’azione.

I film di Resident Evil sono nati nel 2002, a oggi ne sono stati prodotti sei dalla Constantin Film, che ha acquistato i diritti del videogioco dalla Screen Gems. Tutti i film a oggi hanno incassato circa 1.2 miliardi di dollari nel mondo. La serie di film,infatti, vanta il record di incassi tra i film tratti da un videogioco.

Paul W.S. Anderson si è occupato di tutti e sei i film della serie cinematografica, che ha come protagonista Milla Jovovich e che si è conclusa nel 2016 con l’ultimo film: Resident Evil: The Final Chapter.

Da allora i vertici della Constantin FIlm hanno pensato a un reboot del franchise, e la serie tv era tra le possibilità. Il mese scorso la casa di produzione ha assunto Johanner Roberts per scrivere e dirigere un potenziale film reboot dei film con un nuovo cast. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here