Rocco Schiavone la terza stagione su Rai 2 dal 2 ottobre

rocco schiavone

Rocco Schiavone anticipazione puntata 2 ottobre su Rai 2

Inizialmente si era paventata una promozione su Rai 1, meritata sul campo visto l’ottimo riscontro di pubblico, ma forse inutile per una produzione italiana che ha una sua forte identità e che sta più che bene al riparo dalle polemiche su Rai 2. Così Rocco Schiavone dopo il ciclo di repliche appena concluso, torna con 4 nuovi episodi su Rai 2 da mercoledì 2 ottobre.


Una seconda stagione che vedrà di nuovo Marco Giallini riprendere il ruolo del burbero e sdrucito vicequestore Rocco Schiavone nato dalla penna di Antonio Manzini.

Prodotto da Rai Fiction, Cross Productions e Beta Film, tratto dai romanzi editi da Sellerio e diretto da Simone Spada, Rocco Schiavone torna con quattro nuovi attesi episodi, per un racconto che unisce lo stile poliziesco e noir ai toni della commedia, strizzando l’occhio ai sentimenti e all’amore.

Nei quattro nuovi casi il vice questore sarà alle prese con casi di omicidio, furti d’opere d’arte, riciclaggio e ludopatia. Teatro delle indagini ancora una volta la città di Aosta, con le sue meravigliose montagne, ma anche con il suo clima gelido che fanno da contraltare naturale al sangue caldo del romanissimo Schiavone.

Dove eravamo rimasti?

Tutto riparte dal finale drammatico della stagione precedente. Rocco è in profonda crisi esistenziale per essere stato tradito da Caterina, l’unica persona a cui aveva aperto il suo cuore. Sembra essere stato abbandonato anche dai suoi amici, che ormai vedono in lui più la figura dello “sbirro” che quella dell’amico.

Rocco però va avanti e continua a indagare sulle umane disgrazie che spesso
coinvolgono gli ultimi, gli sconfitti. Preti che nascondono segreti, barboni che si azzuffano per una manciata di verdura marcia, lasciata sui marciapiedi del mercato, croupier che sul tavolo da gioco hanno abbandonato più di qualche fiches.

A tenere alto il livello delle ‘rotture di Cog***ni’ ci pensano come sempre gli ottusi poliziotti della sua squadra: D’Intino e Deruta, Casella, ma anche il giovane Italo Pierron, che sembra nascondere un segreto, e i litigi tra il medico legale Fumagalli e la responsabile della scientifica Michela Gambino. Poi ci sono le donne: intorno a Rocco Schiavone le donne non mancano mai, che siano signore borghesi o prostitute. Ma il ricordo della moglie Marina non lo abbandona.

Anticipazioni puntata 2 ottobre – La vita va avanti

Rocco è ancora ad Aosta, ormai solo, a fare i conti con quello che è successo: il
suo migliore amico Sebastiano è agli arresti domiciliari e crede di essere stato condannato per colpa sua; Furio e Brizio non lo chiamano più; Caterina, di cui si
era innamorato, si è rivelata una spia.

A Rocco è rimasta solo Marina, che ancora di tanto in tanto torna a fargli compagnia, e il suo vicino di casa Gabriele. E poi, ovviamente, il suo lavoro.

In Valpelline, a 1400 metri d’altezza, il sacerdote Donato Brocherel è stato ritrovato morto. Rocco, che deve fare i conti con il suo mal di vivere, finge di avere la febbre e incarica la sua squadra di recarsi sul luogo del delitto al posto suo.

Il cast

  • Marco Giallini è Rocco Schiavone
  • Isabella Ragonese è Marina
  • Claudia Vismara è Caterina
  • Christian Ginepro è D’Intino
  • Massimiliano Caprara è Deruta
  • Ernesto D’Argenio è Italo Pierron
  • Gino Nardella è Casella
  • Lorenza Indovina è il capo della scientifica Michela Gambino
  • Massimo Reale è l’anatomopatologo Alberto Fumagalli
  • Massimo Olcese è il questore Costa
  • Valeria Solarino è Sandra Bucellato