Salemme…il bello della diretta appuntamento di Natale con Una Festa esagerata

Ascolti Tv mercoledì 25 dicembre Salemme

Salemme…il bello della diretta il teatro live su Rai 2 con Vincenzo Salemme, mercoledì 25 dicembre terzo appuntamento

Un Natale tutto da ridere per Rai 2. L’ultimo appuntamento con Salemme…il bello della diretta è per mercoledì 25 dicembre, la sera di Natale con il terzo spettacolo di Vincenzo Salemme su Rai 2.


Una formula inedita di spettacolo che in queste settimane ha portato su Rai2 il teatro del grande regista e attore napoletano, in diretta televisiva: un esperimento che ha registrato un grande affetto da parte del pubblico e un forte apprezzamento da parte della critica.  L’ultimo invito è per la sera di Natale: rigorosamente in diretta dall’Auditorium Domenico Scarlatti della sede Rai di Napoli, il 25 dicembre alle 21.05 andrà in onda “Una festa esagerata”.

Una Festa esagerata su Rai 2 il 25 dicembre

La commedia, diretta e interpretata da Vincenzo Salemme, che nel 2018 è diventata anche un film, racconta in chiave realistica e divertente il lato oscuro e grottesco dell’animo umano con l’obiettivo non solo di strappare risate, ma al tempo stesso di invitare le persone al dialogo e al rispetto reciproco.

Nel cast Antonio Guerriero, Antonella Cioli, Giovanni Ribò, Vincenzo Borrino, Teresa Del Vecchio, Sergio D’Auria, Mirea Flavia Stellato, Massimo Andrei.

Gli altri spettacoli da vedere in streaming

I due appuntamenti precedenti con gli spettacoli di Vincenzo Salemme sono in streaming su RaiPlay. Il primo appuntamento con Di Mamma ce ne è una sola è disponibile interamente su RaiPlay in streaming a questo link. Una commedia sulle finzioni e sui paradossi, dove l’attore veste i panni femminili di una madre (Chiara) e dove si mescolano dialetti diversi, dal napoletano arcaico a quello dell’entroterra campano, dalla parlesia (linguaggio codice dei musicisti napoletani) a vocaboli di fantasia.

Il secondo Sogni è Bisogni è disponibile su RaiPlay in streaming a questo link. Una favola divertente che parte da un presupposto surreale: il distacco di un… attributo dal corpo del proprio “padrone”.