Sapiens – Un solo pianeta su Rai 3, il tema della puntata di sabato 22 maggio

Sapiens
- Pubblicità -

Sapiens Un Solo Pianeta, Mario Tozzi su Rai 3 sabato 22 maggio alle 21:45 il tema della prima puntata

Prosegue sabato 22 maggio la terza edizione di Sapiens – Un solo Pianeta il programma di divulgazione di Mario Tozzi che farà compagnia il pubblico per 6 settimane su Rai 3 e in streaming su RaiPlay.

L’appuntamento è alle 21:45 dopo Le Parole della Settimana e il tema della serata sarà legato al dissesto idrogeologico e a come stiamo distruggendo il nostro pianeta.

- Pubblicità -

Il tema del 21 Maggio

Fuori dal fango è il titolo del terzo appuntamento di Sapiens sabato 22 maggio alle 22:45. Al centro della puntata il pericolo connesso alle frane e alle alluvioni che accompagna la vita dei sapiens da quando sono comparsi sul pianeta.

Come mai l’Italia vanta il poco raccomandabile record delle frane in Europa? Dipende da come è fatto il territorio o dalle azioni degli italiani? I condoni edilizi c’entrano qualcosa con il dissesto del territorio? queste le domande scottanti che si farà Mario Tozzi nel corso del programma, partendo dall’idea che l’uomo ha due certezze: il terreno sotto i piedi e il cielo sopra la testa.

Da sempre gli uomini hanno scelto i luoghi in cui far nascere e crescere le loro società consapevoli dei rischi legati alla presenza di quegli elementi naturali come colline, montagne, torrenti e fiumi che, a causa della loro continua evoluzione, possono produrre fenomeni a piccola e, a volte, anche grande scala.

Però i sapiens sono intervenuti pesantemente cambiando il corso della natura, hanno tombato i fiumi costruendoci sopra case e città, dimenticando l’origine delle proprie civiltà. Però poi quei fiumi si vogliono riprendere il territorio dimostrando che chiuderli con argini e dighe è il sistema peggiore per tenerli sotto controllo. Se su uno stesso territorio esistono case e acqua, non è quest’ultima a essere nel luogo sbagliato.

Mario Tozzi, partendo da eventi storici come le colate di fango che hanno sepolto Ercolano nel 79 d.C., si sposterà ad Amalfi: la prima Repubblica Marinara è infatti rimasta quasi isolata per diversi mesi a causa del crollo di un costone roccioso  e arriverà a Genova per trovare le cause che hanno flagellato più volte la città della Lanterna nell’ultimo secolo.

- Pubblicità -