Pubblicità
Dituttounpop > SERIE TV > Segreti di Famiglia, su Canale 5: le puntate del 21 luglio

Segreti di Famiglia, su Canale 5: le puntate del 21 luglio

Pubblicità

Continua la passione turca di Canale 5 con Segreti di Famiglia (Yargi il titolo originale) una serie drammatica romantica che per qualche strana ragione va in prima serata senza passare per l’appuntamento quotidiano, considerando che ha 95 puntate in 3 stagioni da 140 minuti l’una e quindi perfette per la trasmissione quotidiana. Nel 2023 ha vinto come miglior telenovela agli International Emmy Awards.

Ricca di colpi di scena, mostra la fragilità dei rapporti umani e la forza dei legami familiari. La narrazione, ricca di emozioni e tensione, complessa e avvincente, esplora temi universali come giustizia, verità e sacrificio. L’atmosfera intensa e dinamica della trama si rispecchia, quindi, nell’Istanbul delle sue aree urbane moderne e in quella dei suoi iconici quartieri storici. Al centro una famiglia guidata dal procuratore Ilgaz (Kaan Urgancıoğlu di Endless Love), che vive e giudica le persone secondo principi di onestà, onore e rispetto. Insieme a lui il padre il poliziotto Metin (Hüseyin Avni Danyal) e l’avvocatessa Ceylin (Pinar Deniz), che non conosce limiti quando si tratta di far rispettare le regole. Un omicidio cambia le loro vite. Nel cast anche Başak Gümülcinelioğlu, conosciuta per Daydreamer e Love Is In The Air.

Segreti di Famiglia le puntate di domenica 21 Luglio

- Pubblicità -

Ep. 16 Ceylin, Ilgaz ed Eren si preparano a mettere in atto il loro piano. Tendere una trappola all’assassino di Inci. Umut fa una telefonata anonima a Zafer, mentre e’ in compagnia di Engin. Zafer dovra’ lasciare una busta con del denaro nel cassonetto in cui e’ stato ritrovato il corpo della figlia. In cambio ricevera’ un video in cui si rileva l’identita’ dell’assassino. Engin cade nella trappola come pure Zafer. Zafer si reca da Yecta a chiedere urgentemente un prestito mentre Engin va in banca e preleva i soldi dal conto dei genitori. Il padre Yecta ne viene a conoscenza e blocca il ragazzo mentre sta lasciando i soldi nel cassonetto e gli intima di riportarglieli. Ceylin e Ilgaz fanno comunque in tempo a vedere Engin e capiscono di avere di fronte finalmente l’assassino di Inci. Ceylin perde le staffe e vorrebbe farsi giustizia da sola. Ilgaz allora per fermarla non ha altra scelta che metterla sotto custodia.

Ep. 17 Ilgaz e’ costretto ad andare in prigione dal nonno, Mert Kaya, per rintracciare il famoso taxi su cui e’ salita Inci la notte dell’omicidio. Mert decide di aiutarlo a condizione che quando sara’ libero, gli porti Cinar, per baciargli la mano in atto di ossequio. Metin va ripetutamente a trovare il figlio Cinar in ospedale, dove il ragazzo sta riprendendo le forze. Ceylin intanto, dopo aver scoperto che Engin e’ l’assassino di sua sorella, e’ fuori di se’, ma Ilgaz la convince a stare calma e a reggere il gioco. Pars intanto ha ottenuto dal ministero il permesso di fare un’indagine sul comportamento di Ceylin ed Eren. Yecta interroga suo figlio Engin sugli accadimenti di quella notte e scopre che Engin ha preso un’auto a noleggio che, al momento e’ scomparsa, non e’ stata restituita. Zumrut continua a negare di aver trascorso la notte in albergo con Osman.

Ep. 18 Continua il lavoro di Ilgaz e Ceylin per provare l’innocenza di Cinar, nonostante gli ostacoli messi sulla loro strada da Yekta. Pars e’ sempre piu’ convinto che Ceylin sia coinvolta nella sparizione degli spazzolini da denti dalla casa del professore Ozan. Lacin confessa a suo marito di essere andata a trovare la famiglia di Inci ed e’ affranta per l’enorme dolore che ha provocato suo figlio. Tuttavia si scaglia contro Yekta ritenendolo responsabile del comportamento di Engin. Sulla base di nuovi sviluppi, Pars interroga di nuovo Cinar. E dopo aver appurato che il ragazzo era altrove mentre Inci veniva uccisa, ordina il suo rilascio.

- Pubblicità -

mercoledì 17 Luglio

Ep. 13 Eren e’ tenuto sotto stretta osservazione da Pars, ma nonostante questo decide di aiutare Ceylin a trovare il taxi con l’aquila sul lunotto posteriore su cui e’ salita Inci la notte dell’omicidio. Nel frattempo, Zafer va a parlare con Ilgaz e Metin per scoprire se e’ vero che sua figlia Ceylin difende quello che lui crede essere l’assassino di Inci. Metin glielo conferma e lui impazzisce: raccoglie tutte le cose della figlia in tre sacchi neri e glieli fa trovare fuori dalla porta. Ceylin viene avvisata da Aylin, si precipita a casa ma non c’e’ nulla da fare, il padre non vuole piu’ vederla.

La rinnega. Decisa ad andare avanti nonostante tutto, Ceylin si scontra con Ilgaz che le rimprovera di avergli mentito e di aver mentito al fratello. Pars intanto interroga Ozan e Nurcihan, denunciati anonimamente proprio da Ceylin, e scopre che lei ed Ilgaz erano entrati con l’inganno in casa dei due coniugi. Lacin, nel frattempo, ha trovato l’orecchino di Inci e capisce tutto.

- Pubblicità -

Ep. 14: Celyn e Ilgaz vanno alla stazione dei taxi a domandare se qualcuno ha visto Inci la notte in cui e’ stata uccisa. Quando esce dallo studio insieme a Ilgaz, Celyn si accorge di aver lasciato li’ il telefono. Ilgaz lo va a recuperare e sorprende Engin che, rapito, annusa una sciarpa per sentire il profumo di Ceylin. Il procuratore sospetta che il ragazzo si sia invaghito di lei. Metin riceve una telefonata dal carcere: Cinar e’ stato accoltellato e dev’essere operato d’urgenza.

L’uomo corre dal figlio che, per fortuna, ha superato l’intervento. Va al suo capezzale e, rivolgendosi a lui col pensiero, gli chiede scusa per essere stato troppo duro con lui fin da quando era bambino. Ceylin va a casa dei genitori di Engin e, mentre i due chiacchierano in cucina, alza gli occhi e vede una barchetta rossa appoggiata su una mensola. Capisce che e’ di Inci e, sconvolta, si allontana dalla villa. Yekta, sospetta che suo figlio sia il vero responsabile della morte della ragazza.

Ep. 15: Ceylin ha appena trovato a casa di Engin una barchetta di carta, come quelle che costruiva Inci. Questo l’ha convinta che l’assassino di sua sorella viva in quella casa e i suoi sospetti ricadono su Yekta. Confrontandosi con Ilgaz, il procuratore la mette a conoscenza dei suoi sospetti che invece riguardano Engin. I due decidono di tendere una trappola ad entrambi, per spingere l’eventuale assassino a uscire allo scoperto.

- Pubblicità -

Il piano prevede il coinvolgimento di Parla e la presenza in casa di tutti i famigliari di Ceylin. Yekta brucia alcuni indizi e coinvolge il suo team di avvocati nel caso di Inci, mentre Lacin non sopporta il suo atteggiamento indifferente nei confronti della tragedia avvenuta in casa loro. Nel frattempo, Cinar si sveglia in ospedale e Metin riceve un’inaspettata visita dal figlio di Yavuz.

Domenica 7 Luglio

Ep10 – Al comando di polizia proseguono le indagini. L’interrogatorio di Osman rivela un dettaglio cruciale: la notte dell’omicidio di Inci, l’uomo era in un hotel, in compagnia di Zumrut. Zafer, interrogato anche lui, sospetta che sua figlia Ceylin stia ancora difendendo Cinar – al momento il principale sospettato dell’omicidio di sua figlia Inci – e il dubbio lo attanaglia. Ma Ceylin ha fatto un accordo con Yekta, che le ha promesso di nascondere la verita’ a Zafer, a patto che lei rinunci a lavorare con suo figlio Engin.

- Pubblicità -

Mentre e’ in macchina con Ceylin, Ilgaz riceve una telefonata da sua zia Makbule che lo informa che un amico di Cinar, Serdar, si e’ presentato a casa con la scusa di riprendersi un libro che aveva prestato all’amico. Sospettando che Serdar stia cercando ben altro, si precipita a casa e trova le pasticche rosse nascoste nell’orsetto che Cinar aveva regalato a Defne. Con l’orsetto in mano, Ilgaz va in carcere, al colloquio con suo fratello.

Ep11 – Ilgaz promette a Cinar di consegnare alla polizia le pasticche trovate in casa. Terrorizzato dalla prospettiva, Cinar stringe un patto con Ceylin: se lei riuscira’ a dissuadere il fratello e a evitare che la polizia metta le mani su quella droga, lui le raccontera’ tutto quello che sa della notte in cui e’ stata uccisa Inci. Ilgaz intanto riporta a Defne un orsacchiotto, con un piccolo inganno le fa credere che si tratti del suo. Zumrut non intende testimoniare alla polizia, mentre Osman l’ha gia’ fatto.

Eren rifiuta di aiutare Ceylin a dissuadere Ilgaz e cosi’ le pasticche vengono consegnate alle autorita’. Zafer appicca il fuoco all’auto gialla per distruggere le prove. Neva, sorella di Pars ed ex di Ilgaz, e’ tornata definitivamente in citta’. Metin, in vena di confessioni, rivela a Ilgaz la verita’ sul padre di Ceylin.

- Pubblicità -

Ep12 – Ceylin e suo padre Zafer si confrontano. Ceylin racconta al padre quanto sia stato difficile portare avanti la famiglia senza di lui e lo rimprovera per essere stato anaffettivo nei confronti di Inci. Zafer le racconta invece di quando ha scoperto che Inci spacciava. Aylin nasconde a Ceylin i momenti di assenza della madre Gul, che ha delle allucinazioni su Inci, ottenendo la promessa da parte di lei di andare dal dottore.

Nel frattempo Ilgaz cattura Serdar e lo consegna alla narcotici. Nev va in carcere a parlare con Cinar e offrirgli il suo supporto, ma in realta’ cerca di scoprire per conto del fratello Pars che cosa stia succedendo tra lui, Ilgaz, Ceylin ed Eren. In cambio, Pars le promette di tenere Ceylin lontana da Ilgaz e di non danneggiare quest’ultimo. Non essendo riuscita a impedire che Ilgaz denunciasse il fratello Cinar, Ceylin tenta un’ultima disperata soluzione.

Pubblicità