#TBT Throwback Thursday in Serie: Alla riscoperta di… UnREAL su Amazon Prime Video

#TBT – Throwback Thursday in serie: Alla (ri)scoperta di… UnREAL

Nuovo appuntamento con la rubrica settimanale di Dituttounpop che fa un tuffo nel passato, dedicata alla riscoperta di drama e comedy più o meno “storici”, ma anche del passato recente, che arrivano in catalogo sui vari servizi streaming o anche piccole grandi chicche seriali e che quindi potrete recuperare con delle belle maratone di binge watching. Stavolta tocca a UnREAL.

UnREAL e il marcio del dietro le quinte

Questa settimana andiamo a viaggiare dietro le quinte della tv con UnREAL, da poco arrivata su Amazon Prime Video.

Rachel Goldberg (Shiri Appleby) ritorna come produttrice nella nuova stagione di Everlasting, un popolare reality show negli Stati Uniti (che fa il verso nella finzione a The Bachelor), dopo averlo abbandonato l’anno prima per problemi d’alcolismo. Con una reputazione da ricostruire e con la produttrice esecutiva Quinn King (Constance Zimmer) che le sta addosso, Rachel dovrà tornare a fare quello che le riesce meglio – manipolare i concorrenti – per creare la stagione più appassionante dell’intero show.

Questa la trama che più o meno si dipana su quattro stagioni e che fanno di un UnREAL un prodotto davvero particolare nel palinsesto di Lifetime, fatto di commedie e drama romantici e film natalizi. Colpisce soprattutto la spietatezza delle due protagoniste, che non si fermano davanti a nulla pur di far salire gli ascolti con la trovata della settimana. Si vede un dietro le quinte inedito per la serialità – quello dei reality – e il marcio che lo accompagna, senza veli e senza troppi complimenti.

E’ questo l’aspetto più interessante e che colpisce della serie, che va a braccetto con il lato soap/trash da guilty pleasure del serial. In UnREAL colpiscono anche le due protagoniste: Shiri Appleby che tornava in tv dopo i ruoli da “fidanzatina d’America” in Roswell e un po’ meno in Life UnEXpected e qui è super badass e danneggiata, e Constance Zimmer che conferma che il ruolo della bitch di turno è quello che le calza a pennello.

Viene messa in discussione l’etica lavorativa e ciò che la gente vuole davvero vedere in tv (ciò che non vuole sia fatto a se stessi, probabilmente, ma adora vederlo subire ad altri).

La messa in onda della serie è stata tortuosa, in Italia divisa fra Rai4 e ora Prime Video per le ultime due stagioni, negli Usa dal 2015 al 2018 prima su Lifetime e poi HULU per l’ultima stagione, rilasciata eccezionalmente tutta insieme a pochi mesi di distanza dalla terza.

Il cast

Shiri Appleby è Rachel Goldberg
Constance Zimmer è Quinn King
Craig Bierko è Chet Wilton
Jeffrey Bowyer-Chapman è Jay
Josh Kelly è Jeremy Caner
Genevieve Buechner è Madison
Brennan Elliott è Graham