The Flash, Riverdale e le altre serie Warner girate a Vancouver torneranno a girare a fine agosto?

The Flash 6 Ecco quando tornano The Flash, Batwoman & Co. su Premium - Calendario Serie Tv in Italia 2020

Le serie Warner Bros girate a Vancouver, come The Flash e Riverdale, potrebbero tornare in produzione tra fine agosto e i primi di settembre. Killing Eve 4 rinviata.

La ripartenza delle produzioni delle serie tv è ancora un argomento attualissimo, se consideriamo che da circa sei settimane i sindacati di settori hanno rilasciato delle linee guida per la ripresa in sicurezza, che però richiede un accordo ulteriore con le case di produzione che pare dovrebbe arrivare presto. Intanto però Warner Bros, anticipa i tempi e ha inviato il preavviso di 30 giorni agli attori delle serie prodotte a Vancouver in Canada, tra queste: The Flash, Riverdale e la nuova Superman & Lois, per citarne alcune.

L’avviso conterrebbe un range di date dal 20 al 27 agosto, data dalla quale gli attori dovranno arrivare a Vancouver per fare la quarantena obbligatoria di 14 giorni prevista dalle autorità della British Columbia, la regione in cui si trova Vancouver. La produzione delle serie tv dovrebbe partire dopo la conclusione della quarantena, dando per scontata l’approvazione del SAG, il sindacato degli attori.

Vancouver è un po’ il paradiso delle produzioni televisive americane, se consideriamo che la città ha pochi casi e la pandemia è sotto controllo. Già da qualche settimana il cast di Supernatural è arrivato in città per girare gli ultimi tre episodi dell’ultima stagione, la cui produzione dovrebbe partire nei primi giorni di agosto.

Per quanto riguarda le altre produzioni, invece, l’industria sta aspettando un accordo tra i sindacati degli attori e le case di produzione, che se raggiunto entro le prossime settimane, potrebbe sbloccare anche altre produzioni che si trovano a Vancouver, come il drama di ABC, A Million Little Things, e altre serie che potrebbero seguirli da settembre.

Rinviata la produzione della quarta stagione di Killing Eve

Per chi cerca di ripartire, c’è chi invece è costretto a fermarsi per questioni tecniche legate alla complessità della produzione. Si tratta di Killing Eve, che di solito inizia a girare a agosto, ma quest’anno è complicato.

La Sid Gentle Films, che si occupa della produzione, aveva già un piano per tornare a girare a agosto, ma sembra che questo piano adesso non sia più sul tavolo, con una data di partenza spostata a tempo indeterminato, e che verrà decisa solo tra qualche mese. Le motivazioni sono semplici: Killing Eve è tutta girata in location, anche se non sappiamo dove gli autori porteranno Villanelle e Eve Polastri nella quarta stagione, solo nell’ultima stagione hanno girato a Amsterdam, Barcellona, Bucarest e in Toscana.

Tra le altre cose si presenta anche il problema dello spostamento di Sandra Oh in Europa, da Los Angeles, vuoi per le restrizioni, vuoi per il rischio e la quarantena. Per alcuni non sembra il caso di mettere gli attori su un aereo, in questo periodo. Questa situazione sicuramente avrà ripercussioni sulla data di debutto della serie nel 2021.