Slow Horses su Apple Tv+ una spy story vintage perfettamente imperfetta – La recensione

Slow Horses
Foto Apple See Saw
- Pubblicità -

Recensione Slow Horses, Apple Tv+ riesce a rendere perfetta anche una serie imperfetta

Recensione Slow HorsesApple Tv+ da oggi, venerdì 1° aprile, regala al pubblico di suoi abbonati una nuova perla da non perdere. Inizia oggi Slow Horses una spy story in 6 episodi con protagonista Gary Oldman nei panni di un personaggio scorretto, maleducato, sporco, ma anche sarcastico e geniale. La serie è l’adattamento del primo romanzo di Mick Herron conosciuto in Italia come Un covo di Bastardi (edito da Feltrinelli), talmente famosi in Gran Bretagna da spingere Mick Jagger a realizzare la sigla della serie tv.

Creata da Will Smith (solo omonimo dell’attore), la serie è prodotta da See-Saw per Apple e ha già in cantiere una seconda stagione (al punto che alla fine del sesto episodio ci vengono mostrate le anticipazioni). Insieme ad Oldman troviamo Kristin Scott Thomas, Olivia Cooke, Jack Lowden e Jonathan Pryce. Tutti i dettagli li trovate nella scheda dedicata, in questa recensione di Slow Horses proviamo a convincervi a vederla.

Catalogo Apple Tv+

Una banda di perdenti

Addio paillettes e lustrini, Apple Tv+ vola nel Regno Unito per regalarci una serie tv dal sapore vintage, stropicciata, rugosa, scapigliata come il volto del suo protagonista, riuscendo a rendere perfetta anche la ricerca dell’imperfezione. Slow Horses racconta la storia di una squadra di reietti dell’MI-5, agenti che nel corso della propria carriera hanno combinato qualcosa di sbagliato ma che invece di licenziarli vengono mandati nella Slough House, una scalcinata sede distaccata in cui non hanno sostanzialmente nulla da fare.

Potrebbe essere un purgatorio per qualcuno. Per altri un inferno perenne. A guidarli c’è Jackson Lamb una stella dell’agenzia, una leggenda ammirata da tutti che ha deciso di smettere di vivere. Il suo unico scopo è fare in modo che anche i suoi agenti passino le giornate senza far nulla a crogiolarsi delle proprie sofferenze. Tra di loro c’è River Cartwright un “nipote d’arte” per l’agenzia e per questo dopo un clamoroso fallimento viene mandato alla Slough House. Ma River è giovane, rampante non riesce a star fermo e vorrebbe che il nonno lo aiutasse a uscire da questa situazione.

Le serie tv su Apple Tv+ ad Aprile

Insieme a un’altra neo arrivata, Sid, River finisce per invischiarsi in uno strano caso che per qualche ragione è passato tra le mani della Slough House. L’improbabile banda si ritroverà coinvolta in un caso di portata nazionale, costretti a sfidare la stessa agenzia e l’algida dirigente interpretata da Kristin Scott Thomas.

Slow Horses una serie per adulti

Atmosfere cupe. Fotografia sporca. Ambientazioni notturne. Slow Horses rimanda alla tradizione delle serie tv noir, con tutta la cura e la ricerca della perfezione di Apple. Tutto è misurato e gestito nel migliore dei modi in una serie tv che cattura lo spettatore nella ricerca della verità grazie a un caso coinvolgente che parla dell’attualità.

A rendere ancor più piacevole la visione è il sarcasmo del protagonista e quel tono ironico delle situazioni in cui precipitano i personaggi, che è tipico della serialità britannica. C’è poco da fare lo sanno fare quasi solo loro. La capacità di inserire l’elemento ironico nella situazione drammatica senza però scadere nella comicità dissacrante. Slow Horses riesce a essere credibile pur raccontando le vicende di una banda di perdenti che non hanno uno scopo nelle loro giornate, eppure sanno ancora come fare il proprio lavoro. Il rischio era quello di rendere tutto troppo comico o al contrario di perdere l’equilibrio trasformando gli improbabili eroi in eroi veri e propri. Tutto questo non succede e Slow Horses è una serie tv imperdibile per gli amanti di una serialità in cui la costruzione dei personaggi, dell’atmosfera è ancora il centro del racconto. Voto 8

É da vedere se…

Slow Horses è una serie tv naturalmente adatta a chi si è divorato Homeland o Tehran, ma anche agli appassionati di serie britanniche come Vigil o Killing Eve per delle atmosfere che si possono ritrovare. Per il resto vi consigliamo di scaricare l’app gratuita di TV Tips e di usare la funzione “Match” con la quale potete scoprire la prossima serie da guardare, con consigli legati ai vostri interessi.

- Pubblicità -
PANORAMICA RECENSIONE
Riccardo Cristilli
8
Recensione Slow Horses, Apple Tv+ riesce a rendere perfetta anche una serie imperfetta. Dal 1 aprile 2022 su Apple Tv+ in tutti i paesi in cui è disponibile.slow-horses-recensione-serie-tv-apple-tv-plus-commento-voto-da-vedere-perche