Stati Generali la prima puntata con l’imitazione del premier Conte e la conduttrice sovranista (video)

Guida Tv giovedì 28 novembre

Stati Generali con Serena Dandini su Rai 3 è tornata la satira, alcuni momenti della prima puntata di giovedì 21 novembre

Giovedì 21 novembre prima puntata di Stati Generali su Rai 3. La formula è quella tipica dei programmi di satira politica e contemporanea tipici di Serena Dandini e della sua squadra. Ospiti della prima puntata sono stati Marco Mengoni e Dario Argento ma la forza del programma la fanno ovviamente i diversi personaggi, i video, gli sketch che animano la trasmissione.


Buona la risposta di pubblico della prima puntata con poco meno di 1,5 milioni di spettatori in una serata ricca d’offerta tra film, show, approfondimento politico e talent. Per stare al passo coi tempi non poteva mancare la “conduttrice sovranista”, ex conduttrice del cambiamento interpretata da Martina Dall’Ombra già introdotta nel precedente programma “chiuderemo tutto non solo i porti, gli aeroporti, i kebbabari […] perchè stiamo tornando! chiuderemo anche le pescherie perchè Matteo è allergico alle sardine”. Per tutta la puntata e le clip basta andare sul sito di RaiPlay.

La politica torna anche con l’imperdibile imitazione del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte realizzata da Neri Marcorè. Il programma si apre proprio con un saluto agli Stati Generali che poi si trasforma in una sorta di seduta di assemblea di condominio “Prima di cominciare, la marescialla Meloni vuole che sia messo a verbale il fatto che è una donna, che è una madre ed è cristiana […] ricordo al condomino Salvini che deve ancora 49 milioni di mensilità”, poi torna facendo una sorta di asta di alcuni cimeli per ottenere un po’ di fondi per l’Italia.

Brain Busters è una sorta di corto-promo di Inpss che ha dato vita a una task force per fermare la fuga dei cervelli “vorrei un volo solo andata per Parigi” “non esiste la Francia signorina” o la nonna che per bloccare il nipote gli dà una finta parmigiana.

I The Pills hanno realizzato il corto “Ai confini de tipo adesso” in cui due buoni genitori che spingono i figli a fare l’influencer o il videogamer professionista, togliendo tutto quello che è cultura come un telescopio o i libri.

Valerio Aprea ha recitato un monologo di Mattia Torre.

Gli ospiti Marco Mengoni e Dario Argento.