Stili Ribelli Sky Arte racconta gli stili giovanili che hanno segnato il ‘900

stili ribelli

Stili Ribelli su Sky Arte 6 episodi per raccontare il ‘900 attraverso l’influenza delle culture giovanili sulla moda, la musica la cultura

Ci sono capi di abbigliamento e accessori specifici che hanno visto mutare il loro
significato nel corso del tempo e sono diventati l’icona di un movimento sociale, fino a
divenire veri e propri capi cult.

Nelle serie in sei episodi Stili Ribelli, in prima visione su Sky Arte (canali 120 e 400 di Sky) dal 6 maggio con due episodi tutti i mercoledì dalle 21.15, critici musicali, esperti di moda, musicisti e celebrità svelano curiosità e aneddoti sul chiodo e sugli occhiali da sole, sulla minigonna e sulle bretelle, sugli stivali e sull’impermeabile, ripercorrendo il ‘900 e raccontando come ogni oggetto è stato inventato, come è stato portato alla ribalta e a quali icone di stile è associato.

Materiali d’archivio, animazioni e interviste a Glen Matlock, Kenney Jones e tanti altri, si
mescolano per raccontare la musica e le sue connessioni con la moda, il cinema e la
società, per capire come alcune forme di espressione delle contro culture giovanili siano
state in grado di creare nuove identità visive.

Racconta Suzy Quatro nel primo episodio: «La pelle è entrata nella mia vita quando avevo diciotto anni. Ero in una band da quattro e stavo guardando il famoso come-back special di Elvis Presley. Lui portava una giacca in pelle ed io mi son detta “quella sono io. Quella sono io”. Ho comprato una giacca di pelle il giorno dopo, la mia prima».

Stili Ribelli, prodotto da Kiné in collaborazione con Sky Arte, è scritto e diretto da Laura
Rongoni.

Come vedere in streaming

L’appuntamento con Stili Ribelli è per il mercoledì sera dal 6 maggio, per 3 settimane con due episodi a settimana, al canale 120 e 400 di Sky oltre che in streaming su Now Tv e in mobilità su Sky Go, inoltre le puntate saranno disponibili on demand.