Sulle tracce dell’assassino Il caso Yara, su NOVE la docuserie in due parti

Sulle tracce dell’assassino. Il caso Yara è la docu-serie per il ciclo Nove Racconta in onda in due parti l’1 e l’8 dicembre in prima visione assoluta alle 21:25 e in anteprima su discovery+. A dodici anni dalla scomparsa di Yara Gambirasio la docuserie ricostruisce il caso. La docuserie originale è prodotta da Verve Media Company per Warner Bros. Discovery, scritta da Marina Loi e Flavia Triggiani editor Emanuele Baldestein e Roberto My per la regia di Alessandro Galluzzi, Marina Loi e Flavia Triggiani.

Sulle tracce dell’assassino. Il caso Yara su NOVE

Sulle tracce dell’assassino. Il caso Yara racconta proprio quel tragico evento. Era il 26 novembre 2010 quando la giovane tredicenne di Brembate scomparve e ripercorre tutte le fasi della terribile storia, la speranza di poterla ritrovare e portare a casa, il terribile ritrovamento del suo corpo e le ricerche dell’assassino. Da quel momento l’indagine sull’omicidio è diventato un caso mediatico, una caccia all’uomo gigantesca, senza risparmio di mezzi.

Le voci del racconto

Diverse le voci che sono intervenute nella docu-serie in due parti. Esponenti delle forze dell’ordine che all’epoca presero parte alle indagini, carabinieri dei Ris di Parma, giornalisti di testate nazionali e locali che al tempo seguirono il caso, criminologi e studiosi esperti di DNA. Non mancano le immagini di repertorio dell’area dove Yara scomparve, delle zone toccate dalla ricerca e del campo dove il suo corpo fu ritrovato un sabato del febbraio 2011.

Sulle tracce dell’assassino. Il caso Yara un caso senza precedenti

Il caso Yara è stato senza precedenti vista l’indagine genetica portata avanti per risolvere il caso. Decine di migliaia di persone, quasi una intera valle, sono state schedate alla ricerca del Dna di Ignoto 1, grazie alle tracce dell’assassino lasciate sui vestiti della ragazza. Per la giustizia, Ignoto 1 è Massimo Bossetti, ma dal carcere dove sconta l’ergastolo, Bossetti continua a proclamarsi innocente. Gli credono i suoi avvocati, la sua famiglia, e anche tante persone qualunque.

Tante sono le domande e poche le risposte di questo caso di cronaca nera.

Redazione Dituttounpop
Redazione Dituttounpop
Siamo la redazione di dituttounpop... sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Ci trovate anche sui social. Ciao.