Superquark Piero Angela torna a raccontare scienza e natura su Rai 1

superquark

Superquark mercoledì 15 luglio su Rai 1 con Piero Angela. I Temi della prima puntata

Immancabile come il caldo e l’afa torna Piero Angela con Superquark su Rai 1 da mercoledì 15 luglio con una nuova stagione con documentari inediti. Con lui anche il figlio Albeto Angela che andrà sul territorio a toccare con mano gli eventi che raccontano.

Per rivedere le puntate basta andare sul sito di RaiPlay dove sono disponibile anche le vecchie edizioni, lo speciale SuperQuark+ realizzato per la piattaforma e tanti altri contenuti.

Superquark i temi della puntata del 15 luglio

L’Antartide, una terra dove si sopravvive nelle condizioni più estreme, è il primo episodio della straordinaria serie della BBC “Sette continenti un pianeta” proposto da “Superquark”. Le spettacolari immagini subacquee mostreranno come la foca di Weddell riesca a sopravvivere grazie ai suoi denti, che usa per rompere il ghiaccio. Sulle isole, più libere dal ghiaccio e più ospitali, ci sono invece colonie di simpatici pinguini reali e di immensi leoni marini.

La troupe della BBC è riuscita, poi, a riprendere il krill antartico, un minuscolo gamberetto che si riunisce in formazioni sferiche dal diametro chilometrico, masse di crostacei che costituiscono un banchetto per migliaia di pinguini, foche, albatros e balenottere, un vero spettacolo della natura.

Con Alberto Angela si torna in Italia, in Val D’Orcia per mostrare lo scheletro fossile di una balenottera del pliocene, scoperta qualche anno fa nelle terre del Brunello.

Ogni anno compaiono sul mercato più di 50 nuove droghe, Paolo Magliocco e Rossella Li Vigni sono andati al Centro Anti Veleni degli Istituti Clinici Maugeri di Pavia, per farsi raccontare la difficile lotta per scoprirle, catalogarle. E renderle illegali.

Perché è così difficile fare a meno dei combustibili fossili, come si può accelerare la transizione energetica verso fonti più pulite? Giovanni Carrada e Daniela Franco raccontano come, secondo i dati dell’Agenzia Internazionale per l’Energia, si avrà bisogno di più ricerca e ci vorrà più tempo di quanto si immagina.

I virus possono diffondersi con un semplice starnuto e compiere in poche settimane il giro del pianeta. Ma da dove provengono? E come vengono studiati? Con gli inviati di Superquak si entrerà nei laboratori di massima sicurezza, da quello costruito in Vietnam dalla Cooperazione Italiana per ricordare l’opera di Carlo Urbani di livello 3, al CDC di Atlanta, massimo livello di sicurezza, il 4, dove si studia Ebola.

Giovanni Carrada e Gianpiero Orsingher sono andati a Colleferro, in uno stabilimento dove si costruiscono i motori dei razzi per l’ESA, per raccontare I segreti della missione spaziale HERA, che proverà a cambiare l’orbita di un asteroide per difendere la Terra.

Per la rubrica ” Scienza in cucina”, la dottoressa Elisabetta Bernardi spiega come rafforzare il nostro sistema immunitario, e se è vero che le bibite gassate fanno male. In studio Piero Angela per la rubrica Dietro le quinte della storia incontra il professor Alessandro Barbero che racconta la triste storia del dottor Guillotin. E poi “Psicologia di una bufala” con Massimo Polidoro spiega come e perché un premio Nobel della scienza possa sbagliare. “Questione di ormoni” il professor Emmanuele Jannini interpreterà una bellissima rassegna di opere d’arte famose da un punto di vista… “ormonale”.
Per la rubrica “Tecnologia” Il professor Roberto Cingolani parlerà di big data e Super computer.

La seconda serata

Superquark si allunga e dopo il TG1 alle 23:50 torna con un’appendice dedicata alla Natura, Superquark Natura. Nel primo appuntamento l’ episodio completo della meravigliosa serie BBC Blu Planet, che mostra il nostro sterminato pianeta d’acqua come un solo grande oceano.