- Pubblicità -

The Girl From Plainville su STARZPLAY la miniserie sul caso della ragazza che spinse al suicidio il fidanzato

Data:

- Pubblicità -

The Girl From Plainville la miniserie tratta da una storia vera su STARZPLAY da domenica 10 luglio

Debutta domenica 10 luglio su STARZPLAY la miniserie in 8 episodi The Girl From Plainville, prodotta da UCP e rilasciata negli USA in streaming su HULU. Al centro la storia di due adolescenti a partire dal suicidio di Conrad “Coco” Roy III. La sua storia si intreccia con quella di Michelle Carter la sua fidanzata condannata per istigazione al suicidio attraverso gli sms.

La miniserie è creata da Liz Hannah e Patrick Macmanus sulla base dell’articolo di Jesse Barron che su Equire ha raccontato la storia vera di Michelle Carter e della condanna senza precedenti per istigazione al suicidio. La miniserie incanta grazie alla conferma della bravura di Elle Fanning, la sua Michelle è una sfinge incomprensibile, contemporaneamente vittima e carnefice. 8 intensi episodi rilasciati settimanalmente in streaming su STARZPLAY.

The Girl From Plainville la trama

- Pubblicità -

La miniserie parte dall’evento tragico, dal suicidio per poi ripercorrere gli eventi che hanno condotto Coco a suicidarsi. Seguiamo la reazione di Michelle alla notizia del suicidio, quella dei familiari di Conrad. Il ragazzo e la sua storia con Michelle iniziano a comparire quando i primi dubbi sul ruolo della fidanzata (o presunta tale). The Girl From Plainville è costruita su diversi piani temporali, da un lato c’è il presente narrativo in cui seguiamo i giorni dopo il suicidio, le indagini e il processo a Michelle; dall’altro c’è il passato, l’incontro con i ragazzi, le loro dinamiche personali, i messaggi che si scambiavano.

La Recensione

Per quanto le miniserie siano un formato fin troppo abusato, che rende insofferenti i veri appassionati di serialità, è innegabile che il più delle volte siano usate per raccontare storie incredibile e regalare prodotti di elevata qualità. Proprio per questo si può criticare il formato ma al tempo stesso apprezzarne i contenuti, soprattutto quando hanno anche la capacità di raccontare storie importanti oltre che interessanti.

The Girl From Plainville (così come la recente Black Bird) rientra nella categoria prodotti di qualità necessari. Una storia significativa e potente, magnificamente retta da Elle Fanning, capace di rendere con uno sguardo la gioia, la tristezza, il dolore di Michelle Carter. La miniserie restituisce la figura di una ragazzina insicura, sognatrice ma al tempo stesso manipolatrice ma sempre con un solo obiettivo: cercare di avere l’attenzione degli altri.

Coco e Michelle sono due anime fragili che si incontrano e si conducono per mano verso il baratro, attraverso quello strumento sempre più diffuso e sempre più presente nelle nostre vite: il telefono. Il loro incontro in Florida è una fuga dalla realtà improvvisa e inaspettata, una parentesi che dura poco e che non saranno in grado di replicare nei vari messaggi una volta tornati nelle rispettive città distanti oltre un’ora di auto. Se solo fossero vissuti nella stessa città chissà come sarebbero andate le loro vite.

The Girl From Plainville entra nelle camere dei due ragazzi, mostra i loro interessi, il loro modo di vivere, senza esprime giudizi. La narrazione è un viaggio nella mente di due adolescenti confusi, smarriti, diversi rispetto agli altri. Spesso non c’è una ragione concreta o specifica dietro questi disagi. Sentirsi esclusi dal mondo e cercare di rientravi sono sensazioni impossibili da spiegare.

Le puntate della miniserie riescono a restituire il senso di precarietà dell’esistenza umana. Michelle cerca negli altri una vita come quella di Rachel di Glee, quelle esistenze cariche di emozioni che si respirano nelle serie tv. Si aggrappa alle vite degli altri provando a dare un senso alla sua vita. Vorrebbe essere popolare ma non ha una vera amicizia.  L’apparente normalità di Conrad, serve a mascherare un buco nero nell’anima in cui sprofonda quasi senza una ragione. Cerca sempre di soddisfare le aspettative dei genitori, degli amici, ma finisce per fallire, ritrovandosi dietro quel muro che costruisce verso la realtà. Conrad finge, finge di star bene, finge di essere normale. Sono emozioni difficili da replicare e da spiegare ma che la miniserie riesce a far percepire agli spettatori, anche grazie ai dialoghi tra i due ragazzi che riproducono i loro scambi di messaggi.

Il trailer

Il Cast

  • Elle Fanning è Michelle Carter
  • Colton Ryan è Conrad “Coco” Roy III
  • Chloe Sevigny è Lynn Roy
  • Cara Buono è Gail Carter
  • Kai Lennox è David Carter
  • Norbert Loe Butz è Conrad “Co” Roy II
  • Kelly AuCoin è Scott Gordon
  • Aya Cash è Katie Rayburn
  • Michael Mosley è Joseph Catalod
  • Peter Gerety è Contrad Roy Sr.
  • Ella Rubin è Natalie Gibson
  • Scott William Winters è Eric Dawicki

 

- Pubblicità -

RECENSIONE

Riccardo Cristilli
8

RIASSUNTO

The Girl From Plainville su STARZPLAY, trama e recensione della miniserie con Elle Fanning tratta da una storia vera
Riccardo Cristilli
Riccardo Cristilli
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a [email protected] o [email protected]
- Pubblicità -
- Pubblicità -
The Girl From Plainville su STARZPLAY la miniserie sul caso della ragazza che spinse al suicidio il fidanzatoThe Girl From Plainville su STARZPLAY, trama e recensione della miniserie con Elle Fanning tratta da una storia vera