The Princess, recensione dell’imperdibile incontro tra Game of Thrones e John Wick

The Princess, trama e recensione del film su Dinsey+ dall’1 luglio 2022

Vi piace John Wick? Avete amato Game of Thrones? Da piccoli aspettavate con ansia che su Italia 1 dessero Lady Oscar? Allora non potete proprio perdervi The Princess, disponibile su Disney+ dall’1 luglio 2022.

The Princess, film originale targato 20th Century Studios, è diretto da Le-Van Kiet. Scritto da Ben Lustig e Jake Thornton, è prodotto da Neal H. Moritz, Toby Jaffe e Derek Kolstad, mentre Joey King e Guy Riedel sono i produttori esecutivi. Un film che non è come sembra e che vi riserverà non poche sorprese.

The Princess – La trama

Una principessa dalla lunga chioma rossa si sveglia in un letto posto nella camera in cima alla torre del castello. É vestita da sposa, truccata perfettamente, ai piedi delicate ciabattine ricamate, nei capelli perle. Questa apparentemente innocua principessa capirà ben presto di essere stata presa prigioniera da Julius, uomo senza scrupoli che vuole sposarla per diventare l’erede legittimo al trono e spodestare il Re, padre della ragazza, che lui considera un debole smidollato.

Dovrà lottare con le unghie e con i denti per scendere dalla torre, sconfiggere il malvagio Julius, salvare la sua famiglia e rimediare al torto che ha subito. Il tutto combattendo con il fatto di essere donna e di non potere dunque ereditare il regno.

La Recensione

Quello che sembra un classico film d’azione statunitense ambientato in un generico medioevo barbarico in cui un cattivone vestito di nero e con la barba a punta (il caro Dominic Cooper, che ricordiamo in Preacher e che è bravissimo a fare le macchiette e le smorfiette) vuole uccidere il Re per prenderne il posto, e non si fa altro che prendere a martellate teste e combattere di spada, diventa improvvisamente interessante e nuovo.

Come? Ma bastava cambiare il punto di vista, il protagonista. Tutto in questo film gira attorno alla principessa prigioniera, una principessa che sa combattere e che non ha paura del sangue. In un picchiatutti picchiaduro degno di un qualsiasi videogame circa 1994, la principessa senza nome stende omoni enormi usando tutto quello che ha a disposizione per rimediare al torto subito. Torto che, però, è convinta di avere anche un po’ causato lei. La sua colpa è stata quella di rifiutarsi di sposare il malvagio Julius in maniera pacifica, provocando una catena di reazioni che potranno essere risolte solo con la violenza.

La protagonista vive molto male il suo ruolo di principessa, per diverse ragioni. Numero uno, il regno è ereditato in linea maschile, e quindi né lei né sua sorella possono regnare. Di conseguenza, ed è il punto due, nel suo regno le donne servono solo da mogli, cuoche, al massimo concubine e prostitute. Neanche il padre, che comunque è un bravo Re, ha intenzione di fare nulla a riguardo, anzi spinge la figlia ad abbandonare la spada e spera che si rassegni al matrimonio.

Il messaggio non potrebbe essere più chiaro e attuale, le scene di combattimento sono divertenti e l’accompagnamento musicale funziona. Joey King si è allenata duramente per imparare le tecniche di combattimento cinematografico e l’impegno si vede e ripaga. La sua principessa, però, pur essendo guerriera e letale, non si trasforma mai in un maschiaccio e cerca sempre l’alleanza con le altre donne. John Wick è una principessa, ed è bellissimo. Aspettiamo la trilogia.

Il trailer

La locandina

the princess
Disney+

Il cast

  • Joey King è The Princess
  • Dominic Cooper è Julius
  • Olga Kurylenko è Moira
  • Veronica Ngo è Linh
Priscilla Lucifora
Priscilla Lucifora
Siciliana a Milano. Classe 1994. Formazione umanistica e una grande fascinazione per moda, cultura pop e costume. Il mio film preferito è Matrix. Grande fan di tutto ciò che è contemporaneo.