The Spy, Sacha Baron Cohen diventa una spia per Netflix dal 6 settembre

the spy

The Spy con Sacha Baron Cohen dal 6 settembre su Netflix

Prime immagini della miniserie creata da Gideon Raff

Sacha Baron Cohen prende una pausa dalla comicità e dal 6 settembre è il protagonista di The Spy una miniserie Netflix che racconta la storia vera dell’agente del Mossad Eli Cohen.

L’ex Borat e protagonista e creatore della serie Who is America? in cui indaga nelle viscere degli Stati Uniti impersonando personaggi estremi e provocatori, smette così ogni maschera e si trasforma in un agente segreto come mostrano le prime immagini rilasciate dalla piattaforma.

the spyThe Spy è scritta e diretta da Gideon Raff, il creatore di Prisoners of War da cui è stata poi tratta Homeland. La miniserie è ispirata alla storia vera dell’agente del Mossad Eli Cohen diventato una leggenda nell’ambiente e non solo. Cohen nei primi anni ’60 lavorava sotto copertura in Siria finendo per conoscere i più importanti leader militari del paese e i loro amici ricchi, riuscendo così a scoprire quelli che erano i loro piani segreti per contrastare Israele.

Eli Cohen, interpretato da Baron Cohen, è un uomo che non vuole far altro che servire il proprio paese ma per gli riesce così bene che finirà per trovare difficile staccarsi da questa sua doppia identità. Nel cast c’è anche un veterano del mondo delle spie come Noah Emmerich (già in The Americans) che interpreta Dan Pleg, l’agente del Mossad che si occupa di gestire Cohen e prova a superare il senso di colpa per il sacrificio del collega.

Hadar Ratzon Rotem è Nadia la moglie di Eli, che cresce sola la propria famiglia e si rende conto che qualcosa non quadra nel lavoro del marito. Waleed Zuaiter è Amin Al-Hafz un soldato che pensa di trovare l’alleato ideale in Cohen.

La miniserie, prodotta da Alain Goldman, sarà rilasciata su Netflix il 6 settembre (qui trovi il catalogo delle serie su Netflix).