- Pubblicità -
Home SERIE TV Recensioni Serie Tv The Staircase la recensione: il gusto HBO al servizio del racconto di...

The Staircase la recensione: il gusto HBO al servizio del racconto di una storia vera

The Staircase recensione Giugno Sky e NOW serie tv e film The Staircase
Foto Sky

Recensione The Staircase, su Sky e NOW da mercoledì 8 giugno la miniserie true crime

The Staircase è una miniserie che racconta una storia vera già al centro dell’omonima docu-serie francese distribuita da Netflix e realizzata proprio durante lo svolgimento del processo legato al caso. Al centro la storia di Michael Peterson, uno scrittore, accusato di aver ucciso la moglie fingendo una caduta dalle scale. La verità non è mai stata definita con certezza. L’uomo è stato condannato ma la sua pena è stata ridotta dopo che emerse come l’esperto ematologo abbia esagerato i risultati per raggiungere l’obiettivo desiderato.

Una storia complicata e avvincente su cui Antonio Campos, autore della miniserie, sta lavorando dal 2008 e che in una prima fase prevedeva anche il coinvolgimento di Harrison Ford nei panni del protagonista. Lo sviluppo definitivo della miniserie ha visto la partecipazione alla sceneggiatura di Maggie Cohn reduce dai lavori di riproduzione di storie vere di American Crime Story. L’appuntamento con The Staircase è ogni mercoledì per 4 settimane (con 2 episodi a settimana) on demand su Sky e NOW e alle 21:15 su Sky Atlantic.

- Pubblicità -

Alla ricerca della verità

Vogliono sapere la verità, scoprire chi è il colpevole, scovare tutte le bugie possibili e arrivare, alla fine, alla rivelazione capace di placare la loro sete di sapere. Questo è uno dei motivi principali per cui, il pubblico appassionato di true crime e thriller, si avvicina a serie tv come The Staircase. Ovviamente, il true crime accentua ancor di più questa sete di verità rispetto alle opere di fiction.

E proprio in questo senso, la serie con Firth e Colette, svolge egregiamente il suo dovere, forte del fatto che è tratta da una storia vera. Ci troviamo di fronte alla ormai consueta serie tv con un cast composto da nomi stellari e di conseguenza interpreti incredibili – mi chiedo se davvero servissero conferme su Toni Colette dopo Wanderlust e Unbelievable – una produzione milionaria e di livello tecnico ed estetico molto alto, che calca un format ormai collaudato, sapientemente scritto e ben diretto.

- Pubblicità -

La narrazione di The Staircase ha un ottimo ritmo, grazie soprattutto a una storia di per sé molto coinvolgente prolungatasi per moltissimi anni, in un susseguirsi inarrestabile di colpi di scena, rappresentati perfettamente nell’arco degli episodi. Tutto funziona senza intoppi: la difficoltà a decifrare il mistero e a capire le procedure – bizzarre – del sistema giudiziario; i silenzi, gli sguardi, le bugie, i tradimenti. Gli ingredienti sono tutti ben bilanciati e il risultato finale è un ottimo ritratto della famiglia americana felice e contenta all’apparenza, incastrata in realtà in una routine triste e pericolosamente fitta di contraddizioni e menzogne. Quella che più ci affascina insomma. Voto 7.5 – Giorgia Di Stefano

The Staricase La recensione: miniserie extra lusso targate HBO

Ripetiamo in coro “HBO do it better“. Sperando che nulla cambi l’equilibrio perfetto che si è creato in casa HBO dopo l’acquisizione da parte di Discovery, The Staircase è l’emblema della qualità HBO al servizio dello streaming HBO Max. Una miniserie, creata da Antonio Campos, pensata per HBO Max ma che non avrebbe sfigurato su HBO. Qualità al servizio di una storia vera incredibilmente avvincente anche senza il passaggio della docuserie Netflix che l’ha resa “immortale”.

Un sapiente gioco di ricostruzione del vero in cui tutto è studiato nei minimi dettagli per trasformare in finzione quello che finzione non è. Perfetta la scelta del cast con gli attori che vivono i personaggi, diventando realmente parte di loro. Nella costruzione della narrazione seriale tutto è dosato per mantenere vivo l’interesse dello spettatore, quasi dimenticando che potrebbe già conoscere tutto per aver fatto una ricerca su Google o per aver visto la docuserie. L’elemento della docuserie si prende il suo spazio con il passare delle puntate rispettando l’evoluzione della storia. Non c’è mai fretta di raccontare, ma prevale la consapevolezza del tempo del racconto. Voto 8 Riccardo Cristilli

É da vedere se…

…se siete vi piacciono le miniserie crime come The Undoing, o i documentari come American Murder – La famiglia della porta accanto, La scomparsa di Maddy McCann. Da non perdere sul tema l’articolo di Tv Tips dedicato ai true crime.  Per il resto vi consigliamo di scaricare l’app gratuita di TV Tips e di usare la funzione “Match” con la quale potete scoprire la prossima serie da guardare, con consigli legati ai vostri interessi.

- Pubblicità -

PANORAMICA RECENSIONE
Riccardo Cristilli
8
Giorgia Di Stefano
7.5
Siamo la redazione di dituttounpop... Lo sappiamo, sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Per sapere chi siamo c'è la pagina "Redazione" in fondo... facile vero? Ci trovate anche sui social. Ciao.
the-staircase-la-recensione-della-miniserie-su-sky-now-in-streaming-perche-da-non-perdere The Staircase la recensione della miniserie su Sky e NOW, ecco perchè è da non perdere, il voto, i nostri commenti