The Victim su Sky Investigation è la conferma della superiorità britannica nelle miniserie

The Victim
- Pubblicità -

The Victim su Sky Investigation la miniserie inglese in 4 parti da domenica 31 ottobre anche in streaming su NOW

Debutta oggi domenica 31 ottobre su Sky Investigation la miniserie inglese in 4 parti (divise in due serate) The Victim, ennesima conferma della superiorità britannica nel mondo dei racconti brevi.

The Victim porterà lo spettatore a dubitare delle proprie convinzioni, in un continuo superamento del confine tra giusto e sbagliato, tra legale e illegale. Tutti siamo certi che la vendetta sia uno strumento sbagliato di giustizia, ma fino a che punto siamo in grado di mantenere queste convinzioni?

- Pubblicità -

La trama

La miniserie debutta il giorno di Halloween su Sky Investigation perchè il caso al centro della vicenda di The Victim prende il via proprio il giorno di Halloween. Durante il tradizionale “dolcetto e scherzetto” Craig Myers, autista di autobus, padre e marito amorevole viene brutalmente picchiato sulla porta di casa.

Apparentemente sembra un attacco casuale ma si scopre presto che potrebbe essere legato all’accusa lanciata da Anna Dean, una madre e infermiera che 14 anni prima ha dovuto affrontare la morte del figlio, ucciso da un ragazzo più grande di lui, di nome Eddie J. Turner. Dichiaratosi colpevole la donna non l’ha mai visto affrontare un processo, non ha mai saputo le ragioni di quell’omicidio. Il caso è stato in fretta archiviato, il ragazzo condannato e poi uscito rapidamente di prigione per rifarsi una vita altrove con una nuova identità. Tutto perfettamente legale. Tutto profondamente ingiusto per Anna.

Saputo il presunto nuovo nome di Eddie J. Turner, Anna decide di metterlo in piazza, mettendo alla gogna Craig Meyers. Il detective Grover, vittima a sua volta di accuse che gli hanno rovinato la carriera, prende il caso di Meyers come una battaglia personale e accusa Anna di istigazione all’omicidio. Ma è andata realmente così? e Craig Meyers è davvero Eddie J. Turner o Anna ha rovinato la vita a un innocente?

The Victim la recensione

Un tempo i colpevoli venivano giudicati dai parenti delle vittime, dice Anna Dean nel corso della miniserie. Una frase che fa venire i brividi pensando alla totale parzialità che potrebbe avere una giuria di questo tipo. Allo stesso tempo la sua riflessione dolente è quella di una donna che dopo 14 anni non è ancora riuscita a fare i conti con la morte di un figlio, di un bambino strappato alla vita mentre sognava solo di “diventare grande”.

Quanto è facile giudicare senza provare, quando è complesso emettere sentenze senza cercare di provare a comprendere il dolore di una donna, di una madre che non è riuscita a dare un senso a quanto successo. The Victim ci sbatte in faccia la realtà di una gogna mediatica che viene costantemente messa in piedi a ogni latitudine. In cui una platea di sconosciuti si erge a giudice e boia, emettendo sentenze senza prove, rovinando la vita alle persone.

Non è importante se Craig Meyers sia o meno Eddie J. Turner perchè se fosse importante dovremmo fare i conti con la reazione che potremmo avere al posto di Anna Dean. E il bello di questa miniserie in 4 parti è che spinge lo spettatore a non prendere mai una posizione netta. Perchè è facile farlo, ma è al tempo stesso dannatamente complesso.

Arrivata in Italia a oltre 2 anni dal debutto su BBC, The Victim conferma per l’ennesima volta la superiorità britannica nel creare drammi avvincenti, commoventi, profondi, carichi di significato. La scrittura precisa di Rob Williams e la regia di Niail McCormick allestiscono un dramma che cattura lo spettatore, ricco di colpi di scena mettendo in crisi i fondamenti dell’essere umano. Pur essendoci dei riferimenti a un caso britannico del 1993, Williams ha confermato come si tratti di una storia originale.

La superiorità nella costruzione narrativa risulta evidente anche nel modo coerente in cui è inserita la storia del detective Grover, la sua vicenda non appare messa per allungare la vicenda, ma è una parte integrante del racconto. Voto 8

Il cast

  • Kelly Macdonald:  Anna Dean
  • James Harkness: Craig Myers
  • John Hannah: DI Stephen Grover
  • Karla Crome: Rebecca Myers
  • John Scougall:Tom Carpenter
  • Jamie Sives: Lenny Dean
  • Isis Hainsworth:Louise Graham
  • Andrew Rothney: Danny Callaghan
  • Pooky Quesnel: Mo Buckley
  • Chloe Pirrie: Ella Mackie
  • Joanne Thomson: DS Lisa Harvey
  • Ramon Tikaram: Solomon Mishra
  • Cal MacAninch: Christian Graham
  • Nicholas Nunn: William Napier
  • Tom Mannion: Gerry Tythe
  • Georgie Glen: Judge
  • Zahar Burlakov: Ben Dean
- Pubblicità -