TvTalk riparte sabato 26 settembre tra ballerini ed elezioni: Milly Carlucci, Francesco Giorgino e Max Giusti tra gli ospiti

tvtalk

TvTalk riparte sabato 26 settembre alle 15:15 su Rai 3 per raccontare la tv e la comunicazione

Primo appuntamento della nuova stagione per TvTalk sabato 26 settembre alle 15:15 su Rai 3, spazio fisso del sabato pomeriggio per analizzare e raccontare la tv con gli occhi di chi la fa, di chi la guarda e di chi l’analizza. Milly Carlucci, Francesco Giorgino, Luisella Costamagna, Riccardo Iacona, Max Giusti, Alessandra Sardoni, Maria Volpe, Riccardo Bocca, Saverio Raimondo ospiti della prima puntata della nuova stagione di Tv Talk.

Alla guida del programma sempre Massimo Bernardini affiancato dalle figure storiche della trasmissione Cinzia Bancone, Silvia Motta (l’esperta di ascolti) e Sebastiano Pucciarelli. Parte della puntata come sempre i Retveet e i dati di ascolto della settimana tv.

Gli argomenti del 26 settembre

Come al solito TvTalk proverà ad analizzare la tv della settimana dando anche un’occhiata a quello che succederà in quella successiva. Inevitabile quindi partire dall’analisi mediatica dell’appuntamento elettorale appena concluso insieme a Francesco Giorgino, Luisella Costamagna e Alessandra Sardoni, protagonisti assoluti del racconto giornalistico di questi giorni. Un focus particolare, poi, sarà destinato ai nuovi leader comunicativi: i presidenti di Regione.

Riccardo Iacona e Max Giusti parleranno di lavoro, infatti con i loro programmi Presadiretta e Boss In Incognito, seppur con modi diversi, parlano di temi simili. Spazio all’intrattenimento con Milly Carlucci e la nuova edizione di Ballando con le Stelle: le novità, la riposta del pubblico, il grande sforzo creativo per far fronte alle nuove norme anti-Covid.

Oltre agli immancabili “reTVeet” – l’imperdibile rubrica che ripropone i momenti televisivi clou della settimana, spazio anche al “caso Fausto Leali”, con la clamorosa espulsione del protagonista dal GfVip. Ad arricchire il dibattito in studio anche Riccardo Bocca, Maria Volpe e Saverio Raimondo.