Ulisse su Rai 1 mercoledì 21 aprile Alberto Angela riparte dalla Roma Imperiale

Ulisse
ZERO (L to R) GIUSEPPE DAVE SEKE as ZERO/OMAR in episode 102 of ZERO Cr. FRANCESCO BERARDINELLI/NETFLIX © 2021
- Pubblicità -

Ulisse il piacere della scoperta su Rai 1 la nuova stagione con Alberto Angela, mercoledì 21 aprile protagoniste le sette meraviglie della Roma imperiale

Torna in prima serata Alberto Angela con la nuova edizione di Ulisse, il piacere della scoperta. Quattro nuove puntate a partire da mercoledì 21 aprile alle 21:25 su Rai 1 e in streaming su RaiPlay cui si aggiunge uno speciale sull’ambiente con la partecipazione del papà, Piero Angela.

Storia, natura, scoperte, archeologia sono gli elementi che percorrono Ulisse e che da sempre affascinano gli spettatori di Rai 1.

- Pubblicità -

Il tema del 21 aprile

Nel giorno del Natale di Roma il 21 aprile su Rai 1 Ulisse parla proprio di Roma, fondata secondo leggenda il 21 aprile del 753 a.C.. Il viaggio di Alberto Angela ci porta alla scoperta della Roma imperale la Roma dei Cesari in cui l’impero raggiunse il suo massimo splendroe.

Tra le sorprese della puntata il Mausoleo di Augusto, tornato finalmente visibile al pubblico dopo un lungo lavoro di restauro durato quattordici anni. Proprio sulla base delle recenti scoperte fatte da archeologi e storici della sovrintendenza capitolina, i telespettatori di Rai 1 potranno vedere per la prima volta, attraverso ricostruzioni grafiche inedite, quello che era l’aspetto originario di questo maestoso monumento che per secoli ha custodito la tomba del fondatore dell’impero.

In primo piano anche altre meraviglie legate ad Augusto, come l’Ara Pacis, uno dei monumenti che segna l’inizio della Roma imperiale, con i suoi magnifici rilievi i cui colori, grazie all’ausilio della grafica, torneranno a rivivere dopo duemila anni. Da un capolavoro all’altro con le splendide statue della Collezione Torlonia, una delle più importanti collezioni private di statue antiche al mondo, tornata visibile al pubblico dopo settant’anni con una mostra ospitata a Villa Caffarelli sul Campidoglio. Lasciata l’età augustea, si viaggia quindi alla scoperta delle altre meraviglie realizzate dai successori di Augusto come il Colosseo, il più grande anfiteatro romano mai costruito, il Palazzo imperiale di Domiziano sul Palatino, per secoli il centro del potere dell’impero, la Colonna Traiana, monumento simbolo dell’età d’oro di Roma, o il Pantheon, il più importante tempio della Roma antica.

Seguendo un preciso ordine cronologico, si ricostruisce la storia di questi monumenti famosi in tutto il mondo e la vita degli imperatori che li realizzarono, figure celebri come Augusto, Tito, Traiano e Adriano. Grazie all’ingegno dell’artista digitale Daniel Voshart, poi, sarà possibile vedere i ritratti fotografici dei volti degli imperatori romani. Attraverso la ricostruzione fedele delle immagini di busti e monete, infatti, sono stati realizzati una serie di identikit di alcuni di questi grandi protagonisti della Storia, per un viaggio unico nella grandezza della civiltà romana e nella sua bellezza.

- Pubblicità -