Ulisse Il piacere della scoperta, stasera su Rai 1 sabato 7 maggio: la scomparsa del Neanderthal

Ulisse
- Pubblicità -

Ulisse – Il piacere della scoperta con Alberto Angela su Rai 1, sabato 7 maggio 2022 con l’indagine sul Neanderthal

Nuovo appuntamento questa sera con Ulisse – Il Piacere della scoperta sabato 7 maggio su Rai 1 in prima serata e in streaming su Rai Play. Il programma ci porta in viaggio in giro per il mondo, mostrandone gli aspetti più interessanti e curiosi, ma anche raccontando alcuni eventi che hanno caratterizzato la storia dell’umanità. Come sempre il nostro Ulisse è Alberto Angela.

L’appuntamento con Ulisse – Il piacere della scoperta è a partire dalle 21:25 in prima serata. La quinta puntata di stasera 7 maggio è dedicata al cold case, il caso irrisolto, della scomparsa dell’uomo di Neanderthal.

Il tema di sabato 7 maggio

Cosa è accaduto all’antica specie umana che abitava l’Europa e parte dell’Asia prima dell’arrivo dell’Homo sapiens? Perché di questi uomini dalla forza straordinaria, ad un certo punto della preistoria, non restano più tracce archeologiche? E cosa avviene quando le due specie umane si trovano faccia a faccia negli stessi territori? Sono queste le domande che si e ci farà Alberto Angela nella puntata di Ulisse di sabato 7 maggio. Un vero e proprio giallo sulla scomparsa dell’uomo di Neanderthal. 

Passione, rigore scientifico sono gli strumenti dell’equipe multi disciplinare creata intorno a un importante rinvenimento dal MiC e che va alla ricerca della possibile soluzione di questo intricato enigma sulla scena del crimine: i territori abitati dal Neanderthal e poi dal Sapiens decine di migliaia di anni fa. Vengono analizzate le scoperte più recenti come quella della Grotta Guattari al Circeo (Lt), dove le ricerche archeologiche e gli studi condotti dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Frosinone e Latina e dall’ Universita’ di Roma ‘Tor Vergata’ hanno portato al più cospicuo ritrovamento di resti di uomo di Neanderthal nel territorio italiano.

Proprio dalla grotta sul monte Circeo Alberto Angela ci racconterà i nuovi scavi che stanno rivelando dati importantissimi sulla vita dei Neanderthal che li vivevano. Il viaggio prosegue verso le tondeggianti falesie del Pèrigord, nel sud-ovest della Francia, dove gli uomini preistorici hanno dipinto il loro mondo sulle pareti delle grotte, e poi nella splendida baia di Uluzzo, in provincia di Lecce, dove sono stati trovati i più antichi resti di Homo sapiens nel territorio italiano. Suggestiva nella grotta di Fumane, in provincia di Verona, uno dei più importanti siti preistorici europei.

- Pubblicità -