Un Giorno in Pretura domenica 24 maggio su Rai 3, il caso al centro della puntata

un giorno in pretura

Che Ci Faccio qui e Un Giorno in Pretura temi e argomenti della puntata del 17 maggio su Rai 3

Doppio appuntamento della domenica sera con l’approfondimento e l’informazione su Rai 3. Domenica 24 maggio alle 20:30 prosegue Che Ci Faccio qui il racconto dell’umanità realizzato da Domenico Iannacone. Subito dopo alle 21:20 nuova puntata di Un Giorno in Pretura che ci porta nel processo contro Valentino Talluto.

Ma vediamo i dettagli delle due puntate.

Che ci faccio qui tema domenica 24 maggio

Domenico Iannacone doemenica 24 maggio alle 20:30 su Rai 3 con Che ci Faccio qui ci racconta il caso di Massimo Manni nell’inchiesta dal titolo Dalla tua parte. La storia di un uomo che ha deciso di cambiare la sua vita e la sua visione del mondo.

Manni, ex allevatore, un giorno non ce l’ha fatta più a vedere morire i suoi animali e così ha deciso di salvarli e prendersene cura. A Nerola, a pochi chilometri da Roma, ha fondato il santuario Capra libera tutti, il luogo dove Massimo vive e dà riparo a più di 200 animali. Domenico Iannacone entra nella dimensione intima di un uomo che ha scelto di stare dalla parte di chi non può difendersi. In un momento storico in cui stiamo mettendo in discussione tutti i nostri comportamenti e le conseguenze delle nostre azioni, questa puntata impone di fermarci e riflettere sul valore assoluto di ogni esistenza.

Un giorno in pretura il caso di stasera

Domenica 24 maggio Un Giorno in pretura ci racconta il processo contro Valentino Talluto, il primo in Italia per epidemia dolosa, perché pochi mesi fa la Cassazione ha scritto la parola fine su questo caso.

Valentino Talluto, romano, trent’anni, dal 2006 al 2015 ha coltivato numerose relazioni a rischio pur sapendo di essere sieropositivo, ed ha così diffuso, secondo l’accusa consapevolmente, una epidemia di HIV; e nessuno può capire che cosa significa essere contagiati dall’HIV se non dopo aver ascoltato le testimonianze delle giovani donne vittime del virus. Ma secondo la difesa Valentino Talluto, infettato dalla mamma tossicodipendente, non si era mai reso conto di essere contagioso perché totalmente privo dei segni della malattia.

Nella seconda parte “Un giorno in Pretura” si sposta a Sassari per raccontare di un delitto avvenuto dietro le sbarre del carcere di San Sebastiano.