Una Pezza di Lundini e Zero stasera mercoledì 4 maggio, la seconda serata comica di Rai 2

Una pezza di lundini
- Pubblicità -

Una Pezza di Lundini e la novità Zero di Alessandro Betti nella seconda serata di Rai 2 dal 4 maggio

Una Pezza di Lundini e Zero: la seconda serata di Rai 2 è tutta da ridere da mercoledì 4 maggio. Al consolidato appuntamento con il gusto surreale di Lundini si affianca il nuovo programma con Alessandro Betti pronto a dissacrare la filosofia “zero”.

L’appuntamento con una Pezza di Lundini è alle 23 con Valerio Lundini e i suoi sketch, le incursioni di Emanuela Fanelli con le sue fiction così improbabili da risultare vere e la band dei Vazzanikki accompagnamento musicale del programma. Entrambe le puntate sono poi disponibili su RaiPlay. 

Zero stasera su Rai 2

Alle 23:35 la linea passa a Zero un nuovo programma con Alessandro Betti, realizzato da Brand-Cross nato da un’idea di Roberto Bosatra ed Elia Castngia. Betti farà da filo conduttore ricevendo le incursioni di vari elementi disturbatori, ma con l’obiettivo tutto da ridere di sfatare il mito della filosofia zero. Saranno quattro puntate tutte da ridere.

Tra i vari ospiti “zero oriented” c’è c’è chi dà voce alla GenZ con una rubrica di posta in nome dello Zero Sbatty, chi si cimenta ai fornelli con il piglio della chef professionista ma con Zero voglia di cucinare, chi punta allo Zero impatto ambientale grazie al riciclo del materiale residuo della pandemia. Chi ha scoperto che il lavoro con Zero crisi è quello di commissario straordinario, chi è costretto dalla sorella ecologista a salvare il pianeta.

I vari personaggi sono interpretati da Simonetta Guarino, Leonardo Manera, Annagaia Marchioro, Chicco Paglionico, Pino e Gli Anticorpi. Con loro anche i giovani e ironici tiktoker Silvia Buratto (@sillysissi_in_the_sky) e Alessandro Lorenzo La Spada (SANDRO MAINAM). In ogni puntata ci saranno collegamenti e interventi in studio.

Qui, tra un’interruzione comica e l’altra, si portano avanti i lavori tra velleità artistiche di operatori (Pino e Gli Anticorpi), un producer in costante ansia di prestazione (Marta Zoboli) e un pubblico in studio che, se non è ridotto a Zero, poco ci manca. A rappresentarlo c’è Paolo Labati e anche una speciale claque composta dai Mini Betti, la riproduzione digitale, moltiplicata e festosa di Alessandro Betti. Il tutto reso possibile dalle tecnologie più avanzate di virtual production.

- Pubblicità -