I Soliti Ignoti di Mario Monicelli su Rai 3 tra gli omaggi Rai a Vittorio Gassman

vittorio gassman

I Soliti Ignoti su Rai 3 in prima serata, Sono Gassman! su Rai 1 a mezzanotte: gli omaggi della Rai a Vittorio Gassman

Lunedì 29 giugno saranno passati 20 anni dalla morte di Vittorio Gassman il Mattatore come era soprannominato nel mondo del cinema. Un attore dalla voce inconfondibile capace di spaziare dal classico al moderno, dal drammatico al comico. La Rai lo ricorda con diversi appuntamenti sulle sue reti e con una collezione dedicata su RaiPlay.

I Soliti Ignoti per una giornata da Vittorio Gassman su Rai 3

Sabato 27 Giugno su Rai3 alle 9.40, Frenesia dell’estate (per il ciclo “A tutto Gassman), film a episodi, diretto da Luigi Zampa e interpretato, accanto al “mattatore”, da Amedeo Nazzari, Sandra Milo e Philippe Leroy.

Alle 18.05, sarà la volta di Storie della TV – Vittorio Gassman, il Mattatore. Con “Il Mattatore” fu il primo a inventare due capisaldi della tv moderna: la contaminazione dei generi e dei registri e “il contenitore”, cioè quel segmento televisivo che propone frammenti di programmi diversi tenuti insieme dal carisma del conduttore. Era il 1959. A parlare dell’innovativa trasmissione, tra gli altri, Paola Gassman, Giancarlo Scarchilli, Valeria Fabrizi, Pippo Baudo e Renzo Arbore.

Alle 21:20 spazio a I Soliti Ignoti il film del 1958 di Mario Monicelli con Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni, Renato Salvatori, Tiberio Murgia, Claudia Cardinale, Carlo Pisacane, Totò, in onda sabato 27 giugno alle 21.20 su Rai3. Ideata da Age & Scarpelli, e sceneggiata dagli stessi con Suso Cecchi D’Amico e il regista Mario Monicelli, il fortunatissimo avvio del filone cinematografico della cosiddetta “commedia all’italiana” è anche una delle più fedeli rappresentazioni dell’Italia sottoproletaria della fine degli anni Cinquanta, ovvero di quel mondo di povertà urbana destinato a rimanere irrimediabilmente escluso dai benefici dello sviluppo di un Paese che, dopo le tante sofferenze del dopoguerra, si sta finalmente avviando verso una fase di più diffuso benessere.

Sono Gassman! su Rai 1 e gli altri

Su Rai 1 a mezzanotte circa Sono Gassman! Vittorio re della commedia scritto e diretto da Fabrizio Corallo e vincitore di un Nastro d’Argento e del Premio Flaiano, che rievoca l’intenso percorso artistico e umano del grande attore e regista scomparso. Il documentario sarà in replica su Rai 5 lunedì 29 giugno.

La ricchissima carriera e l’intensa esistenza di uno dei più rappresentativi e autorevoli attori di tutti i tempi viene ricostruita nel documentario prodotto da Surf Film e Dean Film attraverso interviste a familiari, colleghi e amici, brani di film (con particolare riferimento agli anni d’oro della cosiddetta “commedia all’italiana”), spettacoli teatrali e filmati tratti dagli archivi di Teche Rai, Luce Cinecittà e Mediaset.

Tra le tante preziose testimonianze del documentario inedite da segnalare quelle dei quattro figli di Gassman (Alessandro, Paola, Vittoria e Jacopo) e di Emanuele Salce, cresciuto con sua madre Diletta e con Vittorio e da lui considerato un figlio a tutti gli effetti.

Accanto ai filmati d’epoca in cui Gassman si racconta in prima persona e viene rievocato da Dino Risi, Mario Monicelli ed Ettore Scola – i tre maestri della commedia a lui più cari – altrettanto decisivi sono stati i contributi inediti offerti da compagni di lavoro come Stefania Sandrelli, Gigi Proietti, Jean-Louis Trintignant, Giancarlo Giannini e Giovanna Ralli; da esponenti di punta della commedia italiana più recente come Carlo Verdone, Paolo Virzì, Paola Cortellesi, Diego Abatantuono e Massimo Ghini, da registi figli d’arte come Marco Risi e Ricky Tognazzi, nonché da attenti osservatori del costume nazionale come Renzo Arbore, Valerio Caprara e Maurizio Costanzo.