Vizi e Virtù Conversazione con Papa Francesco su Nove, la prima puntata sabato 20 marzo

vizi e virtù
- Pubblicità -

Vizi e Virtù Conversazione con Papa Francesco su Nove tre puntate speciali di dialogo e confronto. Ospiti e temi della prima puntata

Vizi e Virtù Conversazione con Papa Francesco è l’appuntamento speciale di Nove un viaggio alla scoperta di vizi e virtù, luci ed ombre dell’esistenza umana, insieme al Santo Padre, un’esperienza inedita per il pubblico del canale Nove di Discovery. Sono tre appuntamenti due da 80 minuti e 1 da 120 minuti, costruiti assieme a Papa Francesco, realizzati da Officina della Comunicazione per Discovery Italia, per la regia di Dario Edoardo Viganò con una forte impronta autorale di Don Marco Pozza che conduce la conversazione e “viaggia” nel mondo alla ricerca di storie.

Sarà un’inedita riflessione del Santo Padre con don Marco Pozza, cappellano del carcere “Due Palazzi” di Padova, su temi fondanti della dottrina cattolica che riguardano il senso dell’esistenza di ciascuno di noi. Vizi&Virtù diventerà, inoltre, uno speciale per la piattaforma discovery+ destinato anche al mercato internazionale.

- Pubblicità -

Vizi e Virtù. Conversazione con Papa Francesco gli ospiti della prima puntata

Il primo appuntamento di sabato 20 marzo, il pubblico scoprirà due incredibili storie: la prima è quella della famiglia dell’ex boss mafioso della Cosa Nostra di Gela, Domenico Vullo, coinvolto nel 2010 nella progettazione dell’attentato contro Rosario Crocetta, ex sindaco di Gela, e contro Giovanbattista Tona, ex gip del Tribunale di Caltanissetta. Oggi Domenico è detenuto in carcere a Padova e lavora nella pasticceria “Giotto”. La storia è quella della sua famiglia e di una ricerca di riscatto: tre figli e una donna che è sempre rimasta fedele al marito, nonostante l’infedeltà giudiziaria che l’ha portata a crescere i figli da sola, in un paese povero e dagli orizzonti ristretti.

La seconda storia è quella di Sirio Persichetti, un bambino di sette anni con una storia difficile. Nato prematuro e dopo cinquanta giorni “morto in culla”. Sirio è stato colpito da un arresto cardiaco ma, contro ogni previsione medica, non è rimasto in stato vegetativo. Pur affetto da tetraparesi spastica, Sirio è un bambino impetuoso, travolgente, curioso. Gioca con il fratello Nilo e dimostra che la disabilità ha anche un volto ironico. Sirio è determinato come i suoi genitori che non si sono mai lasciati sopraffare dalla disperazione e hanno continuato a lavorare affinché la loro speranza fosse concreta.

Il progetto

La serie evento – la seconda puntata andrà in onda sul Nove il 27 marzo e la terza sarà in prima serata la domenica di Pasqua, 4 aprile – è composta da 7 episodi dedicati al confronto tra vizi e virtù, come li ha interpretati e affrescati il genio creativo di Giotto nella Cappella degli Scrovegni di Padova.

È proprio il delicato rapporto che intercorre tra i 7 vizi (Ira, Disperazione, Incostanza, Gelosia, Infedeltà, Ingiustizia, Stoltezza) e le 7 virtù (Prudenza, Giustizia, Fortezza, Temperanza, Fede, Speranza e Carità) il motivo conduttore dell’intimo dialogo tra Papa Bergoglio e don Pozza.

Gli ospiti

Il racconto è arricchito dalla presenza di alcuni ospiti, sei personaggi, eccellenze del mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport: da Carlo Verdone a Mara Venier, da J-Ax a Sinisa Mihajlovic, da Silvia Avallone ad Elisa Di Francisca. Interventi che nella struttura della narrazione sono pennellate di saggezza o di leggerezza, che offrono al pubblico una visione semplice di questi personaggi, svelando spaccati di vita inediti e inaspettati.

 

- Pubblicità -