Warrior su Rai 4 debutta la serie tv action da un soggetto di Bruce Lee

Warrior Calendario serie tv

Warrior su Rai 4 i primi due episodi venerdì 23 ottobre, trama e anticipazioni

Arriva in prima visione in chiaro su Rai 4 la serie action Warrior nata da un soggetto del 1971 di Buce Lee per la tv ma mai realizzato e portato alla luce dalla figlia Shannon insieme a Justin Lin e HBO che però poi l’ha dirottata su Cinemax.

Per Bruce Lee fu il sogno di una vita. Un progetto a lungo cullato dalla leggenda delle arti marziali ma mai andato in porto, un soggetto di poche pagine scritte a mano da cui trarre una serie tv a metà fra action e denuncia sociale, sulla condizione degli immigrati cinesi in America. Le scene d’azione, realistiche e brutali, sono un esplicito omaggio allo stile di Bruce Lee, soprattutto nella sintesi di teatralità del gesto ed efficacia dei colpi. I grandiosi set della San Francisco d’epoca, brulicanti di immigrati, poliziotti, criminali, artigiani, mercanti, sono stati costruiti in Sudafrica, nei Cape Town Studios.

Warrior, la trama

In 10 crudi e adrenalinici episodi da un’ora diretti da Jonathan Tropper, creatore di Banshee, e prodotta da Cinemax (HBO), Warrior è un “kung-fu drama” che racconta il mondo senza scrupoli della San Francisco di fine 1800.

Lo show segue Ah Sahm (Andrew KojiFast & Furious 6), un prodigio nelle arti marziali che arriva a San Francisco dalla Cina in circostanze misteriose e diventa in breve l’uomo di fiducia di una delle tong più potenti di Chinatown (completamente ricostruita in Sudafrica, a Cape Town), le famiglia cinesi dedite al crimine organizzato.

Ah è alla ricerca di sua sorella Xiaojing, scomparsa nella bolgia della metropoli. Assoldato da una delle potenti Tong – le organizzazioni criminali cinesi della Chinatown – l’uomo si troverà coinvolto in una guerra tra le varie bande nel corso della quale, grazie alle sua straordinarie abilità nelle arti marziali, si rivelerà un vero “guerriero”. Al conflitto tra le varie organizzazioni criminali cinesi, si aggiungerà presto lo scontro con i clan irlandesi.

Il cast

L’interprete principale della serie è Andrew Koji nei panni del protagonista, nel cast insieme a Kieran Bew (The Street), Olivia Cheng (Marco Polo), Dianne Doan (Vikings), Dean Jagger (Il Trono di Spade); Langley Kirkwood (Invictus – L’invincibile), Hoon Lee (Banshee – La città del male); Christian McKay (Io e Orson Welles), Joe Taslim (Fast & Furious 6); Jason Tobin (The Fast & the Furious: Tokyo Drift), Joanna Vanderham (The Paradise); Tom Weston-Jones (Copper) e Perry Yung (The Knick).

Gli episodi del 23 ottobre

1×01 Una Cipolla Inquieta: Ah Sahm arriva a San Francisco nel 1878 e mentre passa la verifica dell’immigrazione aiuta un altro immigrato con le arti marziali suscitando l’attenzione di Wang Chao mercante clandestino. Due irlandesi vengono arrestati per omicidio dall’agente Richard Lee, mentre Lymon Merriweather, un uomo d’affari esorta il sindaco e il vicesindaco a proteggere la sua forza lavoro cinese. L’agente Lee si offre volontario e diventa parte della squadra di Chinatown sotto l’ufficiale veterano “Big” Bill O’Hara. Il giovane Jun viene quasi catturato in un bordello daTong, un uomo del clan rivale Long Zii, ma interviene Ah Sahm, poi accusa la signora Ah Toy di venderli. Mai Ling incontra segretamente il Sindaco per assicurargli che la pace non si verificherà a Chinatown, rafforzando ulteriormente le sue stesse aspirazioni.

1×02 La Cina non è nella Bibbia: Mai Ling incontra segretamente il Sindaco per assicurargli che la pace non si verificherà a Chinatown, rafforzando ulteriormente le sue stesse aspirazioni. Long Zii cerca la pace rima che il governo degli Stati Uniti approvi il Chinese Exclusion Act, ignaro che Mai Ling stia segretamente lavorando con il vice sindaco Walter Buckley, che vuole una guerra tra le piazze. Ah Toy taglia la lingua di una delle sue prostitute per essere una talpa della Long Zii e Li Yong uccide l’ufficiale di polizia che si è avvicinato di soppiatto al Hop Wei.